mercoledì 30 aprile 2008

FIRST MAY : IN ITALY IS 'THE DAY OF WORKERS

FIRST MAY : IN ITALY IS 'THE DAY OF WORKERS
Zunächst darf: In Italien ist der Tag der Arbeitnehmer
ПЕРВОЕ МАЯ: в Италии в день трудящихся
Premier mai: En Italie est le jour des travailleurs
第一可能:在意大利是天工人
最初の5月: 5月1日にイタリアの労働者は、
اول ايار / مايو : في ايطاليا هو اليوم من العمال
Πρώτη μπορεί: Στην Ιταλία είναι η μέρα των εργαζομένων
Primeiro MAIO: EM ITÁLIA é o dia dos trabalhadores
En primer lugar: en italia es el día de los trabajadores

........................

we must stop to hurt....

no game, please....

NO GAME, PLEASE!

martedì 29 aprile 2008

REYKJAVIK ART MUSEUM PRESENTS REYKJAVIK EXPERIMENT MARATHON

Reykjavik Art Museum Reykjavik Experiment Marathon
15 May - 24 August 2008
Curated by Olafur Eliasson and Hans Ulrich Obrist
Reykjavik Art Museum – Hafnarhús

Reykjavik Experiment Marathon will bring together over forty renowned artists, architects, film-makers, and scientists from the international community for a two-fold event at the Reykjavik Art Museum—Hafnarhús: a large-scale, three month-long exhibition and a laboratory conducting its work before the public eye during the opening days of the exhibition (Friday May 16th and Sunday May 18th). The exhibition and related events are curated by Hans Ulrich Obrist, Co-Director of Exhibitions and Programs and Director of International Projects, Serpentine Gallery, London, in collaboration with artist Ólafur Elíasson. Participants in Reykjavik Experiment Marathon are Marina Abramovic, David Adjaye, Einar Thorsteinn Ásgeirsson, Fia Backström, John Baldessari, Thomas Bayrle, John Brockman, Peter Coles, Tony Conrad, Carlos Cruz-Diez Attila Csörgö, Brian Eno, Ólafur Elíasson, Erró, Jimmie Durham, Ivana Franke, Hreinn Fridfinnsson, Gabríela Fridriksdóttir, Yona Friedman, Aurélien Froment, Abhishek Hazra, Hilmar B. Janusson, Hekla Dögg Jónsdóttir, Kristján Leósson, Karl Ægir Karlsson, Darri Lorenzen, Jonas Mekas, MM, Gustav Metzger, Matthew Ritchie, Pedro Reyes, Luc Steels, Tomas Saraceno, Carolee Schneemann, Thorsteinn I. Sigfússon, Katrín Siguoardóttir, Rirkrit Tiravanija, Tris Vonna-Michell, Thor Vilhjálmsson, Emily Wardill, Dr. Ruth Westheimer. Reykjavik Experiment Marathon is the centrepiece of the 2008 Reykjavik Arts Festival. It is a joint project of the Reykjavik Art Museum and the Serpentine Gallery and builds on the enormous success of the recent Serpentine Gallery marathons which have taken place in successive Serpentine Gallery Pavilions. Main sponsors of the exhibition are Reykjavik Energy and Icelandair. A book accompanying the exhibition, with texts by Bruno Latour, Olafur Eliasson and others, will be available from Buchhandlung Walther König. Also as part of The Reykjavík Arts Festival are two major exhibitions at Reykjavik Art Museum—Kjarvalsstadir opening on May 18th. The exhibition Dreams of the Sublime and Nowhere in Contemporary Icelandic Art presents new work by thirteen Icelandic artists, ranging from panoramic landscape photographs to multi-media installations. The exhibition is sponsored by Landsbanki. The second exhibition at Kjarvalsstadir is a commissioned outdoor installation in the museum’s courtyard by artist/landscape architect Martha Schwartz. The extensive installation, entitled I Hate Nature, alludes to the debate over environmental protection versus exploitation. The main sponsor of this exhibition is Ingibjörg Kristjánsdóttir. The work is commissioned on the occasion of the Association of Icelandic Landscape Architects’ 30th anniversary. Media Contact: For further information, interviews and images, please refer to the following contacts: Soffía Karlsdóttir PR and Communications
Director Reykjavík Art Museum
T: +354 590 1200 F: +354 590 1201
E: soffia.karlsdottir@reykjavik.is

THE O2 LAUNCHES MONUMENTAL CLASSICS SERIES

Today The O2, in collaboration with Art Concerts, launches MonumentalClassics. Carmina Burana, the first in the new classical series, will takeover The O2 on 17th January 2009. Never seen before in the UK but enjoyed byover a million people across the rest of the world Monumental Classics aimsto take the classical music experience to a new level. Franz Abraham, thecreator of the production, brings Carl Orff's masterpiece to life with over250 performers - including the world-renowned Royal Philharmonic Orchestraand Brighton Festival Chorus and Youth Choir, as well as dancers, actors, andsingers. The dramatic staging has been created by Walter Haupt, a longstanding close friend of Orff himself, and features a giant set, previouslyonly seen outside and in stadiums, sensational light projections andfireworks. Carmina Burana, the world's most popular piece of classical music,tells the story of the wheel of life and all that brings; love and lust, lifeand death, rich and poor, power and poverty. This production marks the firsttime the tale behind the music has been acted out along with the music. FranzAbraham's production of Carmina Burana was first launched in 1995 and haswowed audiences since, including a performance on Copacabana beach in Rio toan audience of 100,000 people. Abraham commented on his production coming toLondon: "The British public will never have experienced anything like thisproduction of Carmina Burana. The breathtaking set, dramatic performancesfrom both a world-class orchestra and choir, along with first class actorsand dancers will leave many open mouthed. I have enjoyed seeing people movedby Carmina Burana across the world and it is only right that it is nowexperienced by a UK audience."David Campbell, Chief Executive of AEG Europe, owners and operators ofThe O2 commented: "Carmina Burana at The O2 will be a totally new classicalexperience that will knock the senses. The arena will be transformed by thecelebrated set and will offer music fans a classical concert like no otherthey will have witnessed before."Carmina Burana will be followed soon by large scale productions of othermajor classics. Tickets go on sale this Friday at 9am fromhttp://www.theo2.co.ukAEG Europe (O2 ARENA)

Aria di Primavera al Caffè Bernini di piazza Navona a Roma

Sboccia la primavera del Caffè Bernini di piazza Navona a Roma:
la prima colazione fra le migliori del mondo,
l’aperitivo terroir&chic e il ristorante gourmet

Complici il cilima tiepido e le giornate più lunghe, al Caffè Bernini, situato sul punto più soleggiato di una delle piazze più belle del pianeta, è sbocciata una primavera ricca di golose novità da vivere in ogni momento della giornata. Dalle 9 del mattino è protagonista la prima colazione, che per la prestigisa rivista internazionale Centurion, riservata ai possessori della top Black Card American Express, è fra le migliori del mondo. Si parte dal caffè, di prima qualità, disponibile in due varianti: una miscela personalizzata esclusiva per il Bernini, più una pregiata varietà monorigine India Plantation A Bababudan dell’India del Sud che dà vita a espressi dal profumo particolare, densi e speziati. Naturalmente anche i cappuccini sono all’altezza, poi ci sono i cornetti di vera pasta sfoglia preparata con burro di Normandia e gli ottimi dolci di propria produzione (come il cheese cake, il lemon pie, le crostate e così via). Ma c’è addirittura un buffet, da cui si può attingere ciò che si vuole, dai succhi di frutta fresca ai cereali, dallo yogurt alle marmellate fino al pane e agli sfizi salati. Il tutto da consumare con calma a uno dei tavolini (il dehors è riscaldato d’inverno e dotato di aria condizionata d’estate), in totale relax e a prezzi onestissimi! Dalle 18.30 va in scena l’aperitivo terroir&chic con l’opportunità di bere, anche alla mescita cosa unica a Roma!, ottimi champagne ricercati con competenza e passione fra le piccole produzioni, un nome per tutti il Mathelin Brut nella versione “normale” e “rosé” eletto a champagne “della casa”, una vera chicca per gli appassionati. E poi Coutier, De Meric, Bollinger, Dom Perignon, Krug e altri a rotazione. Non mancano, sempre a calice, bollicine italiane, dai Franciacorta al Ferrari, i migliori vini laziali più, naturalmente, i cocktail classici, realizzati da un barman qualificato ed esperto. Da mangiare deliziosi finger food, formaggi regionali rari e squisiti, fra cui il pecorino di Picinisco o il conciato di San Vittore o il marzolino di capra o ancora il vero pecorino romano, e poi salumi e prosciutti nostrani di grande valore, come quelli di Guarcino e Bassiano ma anche quello particolarissimo di Cori, cotto nel vino e nelle erbe aromatiche. I prezzi? Dire onesti è poco, dai 7 euro in su!Per il pranzo e la cena è ormai una sicurezza il ristorante gourmet, che a poco più di un anno dal totale restyling è stato recensito positivamente dalle più importanti Guide del settore, Gambero Rosso in primis ma anche Espresso, Touring Club, Veronelli, Duemilavini Bibenda, BMW, Il Mangelo ecc. Si può mangiare nello splendido dehors oppure, su prenotazione, nel nuovo spazio interno La Cave, moderno e trendy, con spazi e luci appositamente studiate che rendono l’atmosfera calda e accattivante. Il menu offre piatti espressi di matrice tradizionale (amatriciana, carbonara, agnello a scottadito e pollo alla romana) accanto ad intriganti creazioni come la tartare di ricciola su panzanella calda e olio di basilico, il maialino croccante con purè di mele e mostarda o il padellotto di baccalà con cipolla rossa di Tropea e patate al rosmarino. Volendo, c’è anche la pizza. Ad accompagnare il tutto una ricchissima carta dei vini di oltre 600 etichette e un personale di servizio sorridente, giovane, dinamico e… poliglotta! Il prezzo? 45 euro a persona.

“CANCRO, NON MI FAI PAURA” (ALIBERTI EDITORE)


da mercoledì 30 aprile in libreria
“Cancro, non mi fai paura”
(Aliberti editore)
l’esordio letterario
di Fabio Salvatore

Sarà nelle librerie a partire da mercoledì 30 aprile “Cancro, non mi fai paura”, l’esordio letterario dell’attore e regista pugliese Fabio Salvatore. Il libro (pubblicato da Aliberti Editore) racconta la storia, autobiografica, di chi a soli vent’anni si trova a dover combattere con un cancro.


Il libro, ambientato nell’estate del 1999, racconta la storia di Andrea e della sua dura battaglia, fatta di dialogo e conoscenza, con la malattia, un male a cui Andrea dice: “Non mi fai paura”. Sono pagine di coraggio e passione, pagine di ricordo, pagine di chi incontra il cancro trovando nel dolore una risposta. Un racconto appassionato e appassionante, doloroso e gioioso, di amore e odio, di speranza e rabbia.


«Ascolta la voce che ti chiama. Ascolta il respiro che ti sfiora. Ascolta il tempo che passa. Ascolta il passo della vita. Sì, tu ascolti. Tu vedi. Tu decidi. Io, fermo, posso solo esaudirti. Ti sorrido. Tu mi hai concesso giorni. Tu mi hai dato vita. Tu mi hai donato sogni. Tu mi hai segnato di paura. La paura. Oggi, la paura è ormai lontana. Si, lo penso e te lo dico: Non mi fai paura. Non mi fai paura, perché mi pensi. Non mi fai paura, perché mi respiri la vita. Non mi fai paura, perché mi ascolti. Oggi sono in riva alla vita, che è in piena, fra onde e mareggiate, di ricordi inquieti e passati. Non mi fai paura, perché scivoli via con me. Tu, se scappi via, sei via da me. Se ritorni, sei da me, dentro e fuori me. Lontano da me e per sempre con me. Sì che ritorni via. Devo guardarti. Devo non abbandonarti e non abbandonarmi. Ora, sì che ti guardo ed i tuoi occhi mi fissano. Lo so, lo sai. Non mi fai paura».
Fabio Salvatore


Fabio Salvatore, attore e regista, vive artisticamente in teatro. Diretto da grandi maestri come Enzo Garinei, Walter Manfrè, Corrado Veneziano, ha interpretato ruoli in importanti produzioni teatrali (la commedia musicale “Rodolfo Valentino”, debutto 1995 al Teatro Nuovo di Milano, l’ opera “Carmina Burana” rivisitata in prosa e balletto, Teatro dell’Opera di Bucarest, l’ operetta “La vedova allegra” con Arturo Testa Compagnia Lombarda di Operette, la commedia “Lisistrata” di Aristofane, con Barbara d’Urso), televisive (“Il Grande Torino”, “Il Pirata – Pantani”, “Carabinieri”), cinematografiche (“Two Families” di Romano Scavolini) ed ha scelto la scrittura come terapia al Suo dolore fisico. La lettura dei brani in poesia tratti dall’Opera Poetica “La Passione” scritta da Mario Luzi, con musiche composte da Luciano Vavolo e con Pamela Villoresi, segna il debutto alla regia teatrale di Fabio Salvatore, al quale si lega il suo ultimo spettacolo “Io come Voi – Le parole di Alda Merini” con Sarah Maestri.
Fondatore del Magna Grecia Awards e del laboratorio creativo Rodolfo Valentino Opera, ha diretto spot sociali ed innumerevoli opere teatrali, portando in scena, racconti di vita.


Autore: Fabio Salvatore
Titolo: Cancro, Non mi fai paura
Collana: Yahoopolis
Uscita: 30 aprile 2008
Casa editrice: Aliberti editore

Milano, 28 aprile 2007
Ufficio Stampa Aliberti editore: tel. 0522/272494 – info@alibertieditore.it - ufficiostampa@alibertieditore.it
Ufficio Stampa Magna Grecia Awards (direttore artistico: Fabio Salvatore): Parole & Dintorni (rif. Jessica Gaibotti) tel. 02/20404727

domenica 27 aprile 2008

http://www.youtube.com/watch?v=jzqMJWlKMsY&feature=related

Here you are! For you...

MATIA BAZAR IN CONCERTO: ANTEPRIMA del TOUR 2008


MATIA BAZAR IN CONCERTO
ANTEPRIMA del TOUR 2008
SARNANO (
Macerata- Italia)

PALASPORT
30 aprile 2008 - ore 21.30


ticket €10


I Matia Bazar incominciano il loro tour da Sarnano (MACERATA - ITALIA). Da qualche giorno stanno provando lo spettacolo che poi potrà essere visto in anteprima al palazzetto dello Sport di Sarnano mercoledì 30 aprile alle 21.30.
Una piacevole novità per tutti gli appassionati di questo storico gruppo che ha sfornato un numero incredibile di successi come Solo tu, Tu semplicità, Raggio di Luna, C'è tutto un mondo intorno, Italian Sinfonia, Elettrochoc, Ti sento. Queste canzoni e quelle del nuovo album e del nuovo tour che farà capolino per la prima volta proprio dal palasport di Sarnano.
I Matia Bazar sono: Piero Cassano - tastiere, chitarre - voce Roberta Faccani - voce
Giancarlo Golzi - batteria, percussioni, voce Fabio Perversi - tastiere, violino, voce, programmazione
L’iniziativa è il risultato della fattiva collaborazione tra la Elite Agency di Roberto Rossi e il Comune di Sarnano, l’assessorato alla cultura e turismo. Per info: 0733/865994 328 0851851
Il biglietto del concerto è stato fissato a 10 euro, un prezzo accessibile per tutti, più i costi della prevendita. I biglietti sono già in vendita al Bar Centrale di Sarnano, al Colorado Café di Comunanza, alla Tabaccheria Cappelletti di Amandola, da Fotoshop al Centro commerciale La Rancia di Tolentino, al Box Brava Card del centro commerciale Val di Chienti, alla Casa della Musica di Civitanova Marche e al Punto Sma di San Ginesio.

sabato 26 aprile 2008

UNITE 'ANGERED' AS JVC SAY 300 SCOTTISH JOBS TO GO

LONDON, April 25 /PRNewswire/ -- Unite, the UK's biggest union, today condemned the announcement by
electrical goods firm JVC that it will close its East Kilbride electronic
plant with the loss of 300 local jobs.


Workers were told the news at a canteen meeting called by management this
morning, Friday, 25th April 2008. The plant, which makes LCD television sets,
will shift production to Eastern Europe in July.


Unite Regional Officer, Jimmy Farrelly, said: "Our members are absolutely
stunned by this news. We have been involved in pay negotiations with the
company recently and there was no mention whatsoever that the future of the
plant was in doubt.


"We will be sitting down with management and politicians over the next
week to discuss what can be salvaged from this but I can assure our members
that we will fight to tooth and nail for every benefit possible from JVC.
There has been no transparency from management and as the news kicks-in shock
will no doubt give way to anger.


"It's a disgraceful way to treat a skilled, loyal and productive
workforce, many of whom have been employed since the plant first opened in
1987."

The closure will also result in the loss of an additional 60 agency jobs
and Unite understands that these will be axed as early as next week.

Unite says the news is yet another hammer blow to Scottish manufacturing
and will bring further worry for the East Kilbride area as hundreds of jobs
are currently under threat at the town's Freescale Semiconductor plant.

For further information please contact Unite Regional Senior Industrial
Officer Jimmy Farrelly on +44(0)7810-157903 .

EMBARGO A GAZA, MSF COSTRETTA A RIDURRE LE PROPRIE

Le attività di soccorso medico di Medici Senza Frontiere (MSF) nella striscia di Gaza sono gravemente ostacolate dalla penuria di carburante. Dalla scorsa settimana, il gasolio e la benzina non sono più disponibili sul mercato. Le equipe di MSF sono state costrette a limitare le visite ai soli malati più gravi, ovvero un quinto dei pazienti dei programmi di cure post-operatorie. Questa settimana, solamente la metà dei pazienti di MSF ha potuto recarsi nelle strutture sanitarie dell’organizzazione. Novanta persone in lista d'attesa non possono ancora ricevere le cure. L'arresto delle nostre attività può provocare, per la totalità dei nostri pazienti, un grave peggioramento del loro stato di salute generale, spiega Duncan McLean, capo missione di MSF. In questo momento, MSF funziona grazie a uno stock d'urgenza e ha un'autonomia non superiore a 10 giorni di carburante. Senza una ripresa degli approvvigionamenti, la situazione può diventare rapidamente drammatica”, continua Duncan.Lo stato generale delle altre strutture sanitarie di Gaza è altrettanto preoccupante. Il personale sanitario ha difficoltà a muoversi e in alcuni ospedali il tasso di assenza raggiunge il 40%. I malati affrontano le stesse difficoltà . Le ambulanze devono anch'esse limitare i loro interventi unicamente ai casi d'urgenza. Gli ospedali dispongono solamente di uno stock limitato per fare funzionare i loro generatori.Questa penuria è in gran parte dovuta al restringersi dell'embargo a ottobre 2007 e poi ancora a gennaio 2008, quando gli ingressi di carburante nella striscia di Gaza sono stati progressivamente ridotti. All'inizio di aprile, un attacco dei militanti palestinesi contro il principale deposito di carburante di Gaza e uno sciopero generale dei distributori hanno ulteriormente limitato l'approvvigionamento.MSF giudica inaccettabile che gli aiuti medico-umanitari e il sistema di salute generale debbano soffrire per questa situazione. Dal 2006, MSF denuncia le conseguenze mediche ed economiche di questo embargo. A più riprese, MSF ha espresso la sua preoccupazione sulle ripercussioni di questo blocco su una popolazione già molto provata da anni di conflitto. Da due anni a questa parte, il sistema sanitario a Gaza continua a essere indebolito da un insieme di fattori politici (doppio conflitto israelo-palestinese e intra-palestinese, separazioni all'interno del Ministero della Salute) ed economici.MSF è presente nella striscia di Gaza dal 1991, e fornisce cure post-operatorie, pediatriche e di psicologiche.

venerdì 25 aprile 2008


http://www.youtube.com/watch?v=KcEBNIH6AhY
and this sweet song ....

giovedì 24 aprile 2008

MELVIN CHARNEY AT AMERICAS SOCIETY

New York, May 1st 2008, Americas Society will open a major exhibition on Melvin Charney, one of Canada’s foremost contemporary artists. Between Observation and Intervention: the Painted Photographs of Melvin Charney, organized in collaboration with the Musée national des beaux-arts du Québec, continues the Americas Society’s tradition of presenting timely and compelling exhibitions of contemporary artists from across the hemisphere to the New York public. This exhibition marks Melvin Charney’s first solo show in a New York Cultural Institution since his P.S.1 installation in 1979. According to guest curator, Gwendolyn Owens: “Artist/architect Melvin Charney has focused his eye upon the city. The art resulting from his careful study includes photographs, sculpture, installations, monuments, and urban plans; among the most arresting works are his painted photographs in which bold images in pastel and paint are overlaid on printed mass media images”. These large scale layered works, which challenge our understanding of cities and their components, will be the focus of the exhibition at Americas Society First begun in 1989, the painted photographs grew out of an ongoing project, Un Dictionnaire, for which the artist has—since 1970—been collecting images of buildings reproduced in newspapers, and then painting over them with semi-transparent gray wash and mounting them together to create a ever-expanding work of individual panels that focus on buildings and the ways in our society sees and uses them. Public Programs The exhibition will be an occasion not only for the audience to get to know the work of one of Canada’s most celebrated artists, but also will provide an opportunity for challenging public discussions about the city in the 21st century. The free public programs will begin on Thursday, May 1 at 6:30 p.m. with a curatorial dialogue between the guest curator, Gwendolyn Owens, and Gabriela Rangel, Director of the Americas Society’s Visual Arts Department. The series continues on June 11 with a panel discussion about the city in the 21st century with Anthony Kiendl, (Director of Plug In ICA, Winnipeg), Carlos Brillembourg (Architecture Editor of Bomb magazine), Saul Ostrow (Chair, Visual Arts, The Cleveland Institute of Art) and Gwendolyn Owens; and on June 24 with another panel discussion held at Storefront for Art and Architecture featuring panelists Susan Herrington (University of British Columbia), Dan Graham (Artist), and Yasmeen Siddiqui (curator at Storefront), who wil l examine the intersection of art and architecture, and discuss the development and transformation of public spaces and cities. Americas Society gratefully acknowledges the following donors for their generous support: Government of Canada, Consulate General of Canada, New York; Government of Québec, Québec Government Office in New York; Parnassus Foundation, courtesy of Jane & Raphael Bernstein; Power Corporation of Canada; and Rosamond Ivey. This exhibition is also made possible in part with public funds from the New York State Council on the Arts, a State Agency. Additional support has been received from the Nicholas Metivier Gallery. Musée national des beaux-arts du Québec gratefully acknowledges the following donors and partners for their generous support: American Apparel Canada; Gluskin Sheff + Associates Inc.; Webster Foundation, and anonymous donors; Department of Foreign Affairs and International Trade, Canada; and Canada Council for the Arts. The Musée national des beaux-arts du Québec is a government corporation funded by theministère de la Culture, des Communications et de la Condition féminine du Québec. Melvin Charney would also like to thank the Conseil des arts et des lettres du Québec for their support. The listed event is free, open to the public and will take place at Americas Society. We are located at 680 Park Avenue at 68th Street, in New York City. For wheelchair access, kindly call in advance. Reservations are mandatory, so please RSVP to: (212) 277-8359 or culture@americas-society.org For more information, visit http://www.americas-society.org . If you have questions or comments, please email us at culture@americas-society.org

martedì 22 aprile 2008

In esclusiva per l’Europa al Musicultura Festival: Odetta

La cantautrice afro americana sarà alle serate finali del festival che si terrà dal 13 al 15 giugno a MacerataSi apre con un nome che sa di leggenda il cast di Musicultura: presto i nomi degli altri ospiti, italiani e stranieri,che accompagneranno le otto giovani propostevincitrici del concorso 2008

***
“La mia passione per il folk è nata quando ho ascoltato Odetta. Ho sentito un suo disco in un negozio, quando ancora i dischi si ascoltavano lì, nel negozio. Era il 1958, più o meno. Proprio allora sono uscito e ho venduto la mia chitarra elettrica e l'amplificatore per comprare una chitarra acustica, una Gibson”.Bob Dylan (Playboy - 1984)


MACERATA – Musicultura ancora una volta non si stanca di ricercare e far incontrare l’originalità dei talenti emergenti con le leggende della musica.Mentre è in corso la selezione delle otto giovani proposte emergenti vincitrici del concorso 2008, Musicultura (già Premio Recanati) conferma - in via ufficiosa - la presenza alle serate finali del festival che si terranno il 13,14 e 15 giugno 2008 allo Sferisterio di Macerata, di una leggenda del blues e della musica afro-americana: Odetta. Ovvero, colei che negli anni ’60 sfilava al fianco di Martin Luther King e incantava giovani come Bob Dylan, Janis Joplin e Joan Baez, grandiosa interprete della malinconica “The house of the rising sun” (La casa del sole), è oggi riconosciuta come una delle più illustri rappresentanti della cultura nord-americana, leggenda vivente del folk e del blues. La sua presenza alle serate finali di Musicultura è un’esclusiva unica per l’Europa, ma è ancora da stabilire la data in cui sarà ospite e cosa canterà per l’occasione. Ciò che si sa è soggiornerà alcuni giorni nel capoluogo marchigiano in occasione dello svolgersi della XIX edizione del festival della canzone popolare e d’autore. Presto dovrebbero arrivare anche le conferme di altri grandi personaggi della musica e della poesia italiana ed internazionale che si alterneranno sul palco. BIGLIETTI PER LE SERATE FINALIUno spettacolo nello spettacolo, dato che lo scenario è quello dello Sferisterio di Macerata.I biglietti per le tre serate sono in vendita on line su Vivaticket, www.vivaticket.it, e presso la Biglietteria dei Teatri di Macerata (tel. 0733.230735, boxoffice@sferisterio.it), nelle filiali della Banca Popolare di Ancona di: Macerata, Recanati, Civitanova Marche, Ancona, Jesi e in tanti altri punti vendita (elenco disponibile su www.musicultura.it).Il costo dei biglietti conferma la politica di prezzi che da sempre ha contraddistinto Musicultura, che rende accessibili le tre serate di grande spettacolo a tutti i tipi di tasche: la poltronissima costa 30 euro, la centralissima 25 euro, il settore centrale 20 euro, il settore A 10 euro, il settore B 5 euro (esclusi i diritti di prevendita). UNA SETTIMANA DI EVENTITutta la settimana però sarà segnata dalla carovana in festa di Musicultura. Dal 9 al 15 giugno numerosi appuntamenti marcheranno i pomeriggi maceratesi con il calendario de La Controra: un pullulare di iniziative a corollario dello spettacolo serale: reading poetici, incontri con gli autori, performance artistiche e musicali, che si inseguiranno e si passeranno il testimone in una staffetta di parola, musica e voce per il centro di Macerata, tutti ad ingresso libero.
***
IL CONCORSOEclettico e poliedrico, il festival di Musicultura è un appuntamento atteso da molti. Grazie ad una formula unica ed originale capace di convogliare diversi aspetti dell’arte, dalla musica alla letteratura, dalla danza alla poesia, la manifestazione è oggi un punto di riferimento non solo musicale, ma anche culturale e turistico a livello nazionale. Non a caso è attualmente uno dei più prestigiosi concorsi musicali italiani, che nelle passate edizioni ha premiato artisti come Simone Cristicchi, Pacifico, Gian Maria Testa, Povia, Maria Pilar, Giua, Amalia Grè, Patrizia Laquidara e molti altri ancora. Proseguono infatti l’intenso percorso di selezione delle otto giovani proposte che il 13, 14 e 15 giugno si esibiranno sul palco dell’Arena Sferisterio di Macerata con i big della musica e della parola: selezionati 16 finalisti dopo aver ascoltato in audizione live cinquanta dei settecento iscritti al concorso, ora la scelta dei giovani rappresentanti del più variegato cantautorato italiano è passata in mano al pubblico (che vota con tagliando pubblicato su Radiocorriere Tv e voto telefonico, grazie alla messa in onda dei brani su Radio Uno Rai) e ad un Comitato artistico di Garanzia composto da: Claudio Baglioni, Edoardo Bennato, Samuele Bersani, Carmen Consoli, Lucio Dalla, Teresa De Sio, Niccolò Fabi, Tiziano Ferro, Fleur Jaeggy, Fiorella Mannoia, Dacia Maraini, Alda Merini, Gianna Nannini, Gino Paoli, Vasco Rossi, Michele Serra, Daniele Silvestri, Patrizia Valduga, Roberto Vecchioni, Antonello Venditti, Mario Venuti, Sandro Veronesi. Ogni settimana le canzoni di quattro artisti finalisti vengono trasmesse su Radio Uno Rai all’interno di News Generation (venerdì ore 14.45), Personaggi e Interpreti (il sabato, con Carlotta Tedeschi), Village (il martedì e il giovedì alle 13.34, con Silvia Boschero), Radio Campus (il martedì alle 23.09, con Alma Grandin), Stereonotte (il sabato notte alle 00.30, con Gianmaurizio Foderaro) e Tornando a casa (il venerdì alle 17.40), programma condotto da Enrica Bonaccorti, con la partecipazione di Gianmaurizio Foderaro, al quale ogni venerdì prendono parte dei “testimonial” di Musicultura. Ex vincitori o componenti del Comitato Artistico di Garanzia che ascoltano in diretta le canzoni e le commentano, raccontando la loro esperienza al festival. Tra gli artisti che hanno preso parte le scorse puntate: Gianmaria Testa, Simone Cristicchi e Roberto Vecchioni. I finalisti in gara sono: Giacomo Barbieri (Zola Predosa – Bo), Erica Boschiero (Casale Sul Sile – Tv), Fabrizio Emigli (Roma), Marco Giunti (Pontassieve – Fi), Cristian Grasselli (Baricella – Bo), Greenwich (Roma), Jang Senato (Bagno Di Romagna – Fc), Gigi Marras (Cagliari), Mines (Recanati – Mc), Sandy Muller (Roma), Folco Orselli (Milano), Carlo Pestelli (Torino), Riserva Moac (Bojano – Cb), Tomaso Romani (Udine), Viola Selise & Conduzione Familiare (Roma, Rimini) e Verso Est (Roma).Il vincitore assoluto, che trionferà nel corso dell’ultima serata di Musicultura, riceverà il Premio Ubi-Banca Popolare di Ancona di 20.000,00 euro.
**********************************Note biografiche di ODETTAIl suo nome è Odetta e nel corso degli ultimi cinquanta anni, è divenuta una delle più celebrate e amate figure della musica americana, definita da Dr. Martin Luther King, Jr. "the Queen of American folk music." Ha cantato per presidenti, camminato a fianco dei grandi leader del Movimento dei Diritti Civili ed è stata fonte d’ispirazione per diverse generazioni musicisti, Bob Dylan tra tutti. La dimensione live è di certo il punto di forza di Odetta: straordinarie doti interpretative che animano e infondono magia ad un repertorio in cui il folk e lo spiritual si mescolano a sonorità jazz, blues e etniche.
Nata a Birmingham, Alabama, nel 1936, durante gli anni ’60 Odetta divenne una delle voci più autorevoli nell’ambito dell’America’s Civil Rights Movement: nel 1963, marciò a fianco di Martin Luther King a Selma, cantò per le masse durante la marcia su Washington, e si esibì davanti al Presidente Kennedy nell’ambito del programma televisivo nazionale dedicato a diritti civili ‘Dinner with a President’.In occasione del Festival “Women in music 1960-1999”, svoltosi al Madison Square Garden, la rivista musicale Rolling Stone recensì la sua performance in termini entusiastici, definendola come un’autentica leggenda, un’artista che dopo 50 anni di carriera dimostrava di possedere una freschezza, un’intensità ed un’espressività sconcertanti ed ineguagliabili.Odetta si è esibita in centinaia di concerti di beneficenza in difesa di ogni genere di categoria oppressa o discriminata- poveri, donne, bambini, minoranze etniche e religiose- e contro la guerra e la proliferazione dell’industria nucleare. Citando le sue parole: “Mi esibisco dovunque ci sia bisogno di me. Faccio solo ciò in cui credo”.Il 29 Settembre del 2000, insieme ad altri 18 illustri rappresentanti della cultura nordamericana, Odetta ha ricevuto la National Medal of The Arts and Humanities da parte dell’allora Presidente Clinton. Il suo particolare stile ha continuato ad influenzare diversi giovani artisti, quali Carly Simon, Joan Armatreding, the Sweet Honey in the Rocks, Nick Cave & the Bad Seeds, Nancy Griffith, Tracy Chapman, Cassandra Wilson ed altri. ----------------

Associazione Musicultura: www.musicultura.it - ufficiostampa@musicultura.it

LA TORRE DI BABELE

Su iniziativa dell'Assessorato regionale della Pubblica istruzione proseguono gli incontri destinati ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado della Sardegna nell'ambito del progetto straordinario per l'istruzione partito con la delibera 47/19 sulla valorizzazione delle Autonomie scolastiche. Mercoledi 23 aprile presso l'Hotel Mediterraneo (lungomare Cristoforo Colombo 146 - Cagliari) si svolgerà la giornata di aggiornamento per i docenti sull'educazione linguistica La torre di Babele. Tra comprensione di parole - lettura di bisogni - bisogno di letture. Il ciclo di incontri partito lo scorso mese con il convegno "La scatola di Archimede" sull'innovazione didattica nelle materie scientifiche prosegue dunque con questa iniziativa che ha ad oggetto la lingua e la lettura e coinvolge linguisti ed esperti provenienti da diverse realtà accademiche e scolastiche nazionali. I lavori si apriranno alle ore 9.30 con l'intervento di Cristina Lavinio, docente dell'Università di Cagliari, la quale approfondirà il tema della varietà in relazione ai testi. Seguirà la docente dell'Università La Sapienza Emanuela Piemontese con un intervento che ruota intorno al processo della comprensione del testo e del farsi capire. Annarosa Guerriero, dell'Università della Tuscia, approfondisce il tema della scrittura quale mezzo per pensare, capire e studiare. La mattina si conclude con Mariella Marras, della Direzione Scolastica Regionale, il cui intervento riguarda la "Costruzione di un curricolo continuo e integrato". La seconda sessione, nel pomeriggio, si apre con l'intervento dell'insegnante Maria Antonietta Marchese, della Scuola Primaria Alcide de Gasperi di Palermo sul tema de "La Lettura nel curricolo". Gabriella Lanero, dell'Agenzia per lo Sviluppo dell'Autonomia Scolastica presenterà gli esiti di una ricerca effettuata nelle scuole della regione su "Usi linguistici degli studenti in Sardegna". Seguiranno le comunicazioni degli insegnanti delle Associazioni: Luisa Milia, Lingua e scienze; Maria Teresa Lecca, Gruppo di Intervento e Studio nell'Campo dell'Educazione; Maria Teresa Calzetti, Lingua e Nuova Didattica; Luisanna Ardu, Movimento Cooperazione Educativa; Rosa Maria Maggio, Centro Inizitiva Democratica Insegnanti e Sandro Corso, Associazione Nazionale Insegnanti Lingue Straniere.

DISNEY LAUNCHES NEW FILM LABEL - DISNEYNATURE

BURBANK, California, April 21 /PRNewswire/ -- - To Produce Outstanding Nature Documentaries With the World's TopDocumentary FilmmakersThe Walt Disney Studios is launching Disneynature, a prestigious newproduction banner that will literally go to the ends of the earth to producemajor big screen nature documentaries, Studios Chairman Dick Cook announced.In the great tradition established by Walt Disney himself, Disneynaturewill offer spectacular entertainment about the world in which we live. Thesignificance of the new banner goes beyond the studio, with The Walt DisneyCompany embracing this new initiative around the world through a number ofits businesses, including publications, licensing, parks and educationaloutreach. Disney veteran Jean-Francois Camilleri, who has served as seniorvice president and general manager for Walt Disney Studios Motion PicturesFrance, will head the new unit. Disneynature will be based in France, whereCamilleri and his team will oversee the initiation, development andacquisition of high quality feature projects.Among the first films to be released domestically under the new labelwill be Earth, from award-winning British producer/director AlastairFothergill, whose credits include the landmark Planet Earth series for theBBC and The Discovery Channel and The Blue Planet. Earth, which is producedby BBC Worldwide and Greenlight Media and co-directed by Mark Linfield, willtake us on a tour of our home planet as we've never seen it before. It willbe narrated by renowned actor James Earl Jones and will premiere theatricallyon Earth Day, April 22, 2009. The film will also be released under theDisneynature banner in Latin America."We love balancing heritage and innovation and Disneynature is a perfectexample of this. We are placing the legacy of Disney's 'True-Life Adventures'in the hands of great modern filmmakers using dazzling technology," saidRobert A. Iger, president and CEO, The Walt Disney Company. "Disneynature isa concept we look forward to building across the company and across the globefor years to come. And, we hope these films will contribute to a greaterunderstanding and appreciation of the beauty and fragility of our naturalworld."Dick Cook added, "Our goal is for Disneynature to offer event films thatwill appeal to everyone who is captivated by the grandeur of nature and thewonder of great filmmaking. Thanks to today's state-of-the-art creativetools, filmmakers have an unlimited ability to tell nature's limitlessstories. These stories are as engrossing as any works of fiction and are of ascale and scope that can only be fully appreciated on a big screen. AtDisneynature, the sky is truly the limit.""Nature invents the most beautiful stories. Our role at Disneynature willbe to tell these stories with passion and enthusiasm to the largest publicpossible around the world," said Camilleri. "By working with the bestwildlife directors, we will offer nature as never seen before, help theaudience to discover the incredible beauty of our world but also understandthe challenges for the future generations."Alastair Fothergill added, "This is especially exciting because, thanksto the wide-ranging appeal of Disney, we can expect Earth, as well asChimpanzee and Big Cats, to be seen by the broadest possible audience. Disneyhas been an inspiration to wildlife documentarians for generations and it's agenuine thrill to advance this extraordinary legacy under this new label."Among the other Disneynature projects currently in development orproduction are:-- THE CRIMSON WING: Mystery of the Flamingos -- Co-directed by MatthewAeberhard and Leander Ward, and produced by Paul Webster (KudosPictures), this film will take viewers to the isolated shores of LakeNatron in northern Tanzania for a birds-eye view of the mysteriouslives of flamingos. Worldwide roll-out begins December 2008-- OCEANS -- Nearly three-quarters of the earth's surface is covered byoceans. French co-directors Jacques Perrin and Jacques Cluzaud haveset out to capture the full expanse of these waters that have playedsuch a crucial and constant role in the history and sustenance of man.The deep and abundant oceans are places of great mysteries and dangersthat this film will dare to explore. Domestic release 2010-- ORANGUTANS: One Minute to Midnight -- Directed by Charlie HamiltonJames and produced by Frederic Fougea, this film tells the true storyof a six-year-old male orangutan and his little sister, who must takean incredible journey to find a home and a family. Worldwide release2010-- BIG CATS -- Audiences will get to meet three mothers -- a lioness, aleopard and a cheetah -- as they explore their world on the greatplains of Africa. Co-directed by Keith Scholey and Alastair Fothergilland produced by Alix Tidmarsh, this film will show how thesemagnificent animals survive on their power and their cunning, whilethey protect and teach their cubs the ways of the wild. Worldwiderelease 2011-- NAKED BEAUTY: A Love Story that Feeds the Earth -- In this film,nature is ready for its close-up ... a very close-up, as exactingmacro photography takes us to the realm of flowers and theirpollinators. Acclaimed filmmaker Louie Schwartzberg introduces us to abat, a hummingbird, a butterfly and a bumblebee, demonstrating theirintricate interdependence and how life on earth depends on the successof these determined, diminutive creatures. Naked Beauty is produced byBlacklight Films and Alix Tidmarsh. Worldwide release 2011-- CHIMPANZEE -- Alastair Fothergill and Mark Linfield co-direct thisintimate look at the world of chimpanzees, with Christophe Boesch,head of the Wild Chimpanzee Foundation, serving as principalconsultant and Alix Tidmarsh as producer. To be shot over three yearsin the tropical jungles of the Ivory Coast and Uganda, Chimpanzee willhelp us better understand this exceptionally intelligent species.Worldwide release 2012About Jean-Francois Camilleri:-- After beginning his career working in France with Warner Bros.International, which at the time distributed Disney films overseas,Camilleri came to Los Angeles in 1990 to work for Disney's Buena VistaInternational (BVI). When Disney took over its own overseasdistribution, he returned to Paris to help develop BVI's offices inEurope. He then became in 1997 Vice President and general Manager forGaumont BVI France. In 2004, BVI opened an office dedicated solely tothe French market, with Camilleri as senior vice president and generalmanager. In this position, he also developed local co-productions andacquisitions, including The March Of The Penguins, which became themost successful French film ever in the US and won the Academy Awardfor Best Documentary. He will be serving as executive vice presidentand general manager of Disneynature.About the filmmakers (in order of films):-- Alastair Fothergill joined the BBC's esteemed Natural History Unit in1983, where, among many projects, he produced films with Sir DavidAttenborough. He served as head of the Natural History Unit from1992-1998, when he chose to step down to work full-time on theaward-winning Blue Planet. From 2002-2006, Fothergill was seriesproducer of the landmark Planet Earth. He has entered a multi-picturedeal with Disneynature.-- Mark Linfield has had a prolific career, producing and directing manyaward-winning films, including The Battles of Braveheart, Orangutans:The High Society, The Temple Troop and The Life of Mammals with SirDavid Attenborough. His most recent work has been the multi-awardaward winning Capuchins: The Monkey Puzzle and two episodes of PlanetEarth, including the opening show, Pole to Pole, which won severalEmmys.-- Matthew Aeberhard worked with famed naturalist and filmmaker Hugo vanLawick on the feature films The Leopard Son and Serengeti Symphonybefore helming his own films on such subjects as golden jackals andbaboons for National Geographic.-- Leander Ward first encountered flamingos while filming in Mexico. Hewas cameraman on the BBC documentary Cape Buffalo: The African Boss,where he met Matthew Aeberhard and the two began developing the filmthat will become The Crimson Wing.-- Academy Award nominee, Jacques Perrin, is a prolific French actor,director and producer. In 1968, he produced at age 27, the landmarkfilm, 'Z'. In 2003, he produced the acclaimed film LES CHORISTES: bothfilms were nominated for Best Foreign Film Academy Award. He alsoproduced two of the most important natural history films ever made:MICROCOSMOS in 1996 and THE WINGED MIGRATION in 2001 which he alsodirected. Both received numerous awards around the world. Since 2005,he has been producing and co-directing Oceans.-- Jacques Cluzaud is one of the leading French filmmakers working withinnovative new cinematic technologies. In addition to traditionalproductions, he has created films for such formats as IMAX, waterscreens and a giant wall consisting of 850 monitors. Whileco-directing Oceans, he is also developing new technologies for seaand underwater shooting.-- Charlie Hamilton James began his career as a wildlife filmmaker at age16, working on David Attenborough's Trails of Life. He went on toserve as a cameraman working on such prestigious BBC productions asLife of Mammals, Wildlife on One, Andes to Amazon, Big Cat Diary andPlanet Earth. At 26, James produced his first film with his wifePhilippa Forrester -- My Halcyon River -- which won numerousinternational awards and elicited more requests for repeats than anyother film in the BBC's history.-- Frederic Fougea is a nature documentarian and producer who hasreceived more than 100 awards, including an International Emmy Award,Best Film at the European Nature Film Festival and the Gold Medal atthe New York Film Festival. Among his provocative films are The Riseof Man, A Species Odyssey, The Fabulous Adventure of Man and Animaland Yeti, The Call of the Snowman.-- Keith Scholey was born in Tanzania and raised in East Africa until histeens. He has returned to Africa to make a wide range of films,including Leopard: A Darkness in the Grass, The Great Rift and Big CatDiary. He succeeded Alastair Fothergill as head of the BBC's NaturalHistory Unit from 1998 until 2003, being responsible for a wide rangeof award-winning films, including two David Attenborough productionsand The Blue Planet. He is currently the Controller of FactualProduction, responsible for all the BBC's factual productions.-- Louie Schwartzberg, as a director and cinematographer, has createdsome of the most iconic and memorable film moments of our time. Histime-lapse, nature and aerial photography has brought audiences imagesnever captured before. He has directed award-winning documentaries forNational Geographic, The Hallmark Channel, The Discovery Channel andPBS, and his work has been featured in theatrical films ranging fromWar of the Worlds and Crash to American Beauty and E.T. In 2004, heproduced and directed the award-winning Walt Disney Pictures release,America's Heart & Soul.For more updates on the newest production banner of The Walt DisneyStudios, go to http://www.disney.com/nature (domestic) andhttp://www.disneynature.com (international).Web site: http://www.disney.comhttp://www.disneynature.comThe Walt Disney Studios

ARTREVIEW.COM: A NEW ONLINE HUB FOR THE ARTWORLD

artreview.com Be part of contemporary art's most dynamic online community http://www.artreview.com artreview.com, launched by the publishers of ArtReview magazine, is a new hub for the artworld – a place for artists, collectors, gallerists and curators to meet, exchange views, find exciting new artwork and discuss the latest events and ideas in contemporary art. http://www.artreview.com Free to join, easy to use, artreview.com lets members post artwork, blogs, audio and video, start conversations, write reviews, make groups, create profile pages for galleries and promote exhibitions. With a unique blend of editorial and community-generated content, artreview.com aims to open up the contemporary artworld and create a true forum for participation, discussion and experimentation. As well as providing a global gallery for artworks that anyone can upload, artreview.com features the Project Space for specially commissioned artist projects – it’s a new way of looking at art online. artreview.com is a bold new vision for a fully participatory artworld online, a stage for unfettered creativity and communication. Join us today and see for yourself!

SUD SUDAN, A TRE ANNI DAGLI ACCORDI DI PACE LA SIT

Nonostante la firma dell'accordo di pace nel 2005 (Comprehensive Peace Agreement), la situazione sanitaria in Sud Sudan rimane critica. Le persone continuano a morire di malattie evitabili e per condizioni curabili a causa della scarsità di strutture sanitarie, personale medico e farmaci.Sebbene molti nella comunità internazionale considerino il Sud Sudan come un contesto di post-conflitto e ci sia un investimento verso iniziative di sviluppo di lungo termine, esistono ancora bisogni sanitari urgenti non affrontati. Le emergenze continuano a scoppiare e ci sono ancora troppo pochi attori sul terreno per rispondere agli urgenti bisogni.In molte zone dove MSF lavora, le equipe continuano a osservare livelli di malnutrizione superiori alla soglia di emergenza definita dall'Organizzazione Mondiale della Sanià (15% di bambini colpiti da malnutrizione acuta). Quando livelli simili furono identificati in Darfur, le Nazioni Unite avevano lanciato diversi allarmi. Sfortunatamente la situazione nel Sud Sudan ha suscitato poca attenzione.Gli indici di mortalità materna sono tra i peggiori al mondo. In alcune parti del Sud Sudan il numero di morti¨ di quattro volte superiore quello in Nord Sudan, e il doppio di quello in Darfur.Le condizioni di sicurezza sono precarie e le tensioni continuano nonostante gli accordi di pace. I combattimenti tra i diversi gruppi etnici, gli scontri tra i clan, le tensioni politiche e sociali, rese ancora più gravi dal ritorno di milioni di ex rifugiati sudanesi, non fanno altro che aumentare la drammaticità della situazione. L'intervento di MSF in Sud Sudana. Il Sud Sudan¨ una delle più importanti aree di intervento di Medici Senza Frontiere (MSF), che in numerosi progetti nella regione offre cure sanitarie di base; cure di secondo livello tra cui cure chirurgiche; assistenza ambulatoriale e ospedaliera; cure materno-infantili; assistenza nutrizionale; cure contro la tubercolosi, l'HIV/AIDS, il kala azar e la malattia del sonno, utilizzando anche un sistema di cliniche mobili per raggiungere le comunità più remote. I bisogni sono importanti. Nel 2007, le equipe di MSF ha visitato oltre 245mila persone negli ambulatori e ha ricoverato 6500 persone nel solo stato di Jonglei.Poiché le epidemie sono molto comuni, la risposta alle emergenze costituisce una parte fondamentale del lavoro di MSF in Sud Sudan. Per esempio, quando all'inizio del 2007 un'epidemia di meningite ha colpito il paese, le equipe di MSF partecipato alla campagna di vaccinazione di oltre 630mila persone e curato 2113 persone, tra cui 255 casi gravi.Medici Senza Frontiere (MSF) fornisce assistenza medica in Sud Sudan da oltre 20 anni. Durante la guerra, MSF forniva assistenza sanitaria di base e di secondo livello e interveniva in risposta alle emergenze legate al conflitto, nutrizionali ed epidemiche. Oggi, le equipe di MSF lavorano in sei stati del Sud Sudan: a Bor, Pibor, Lankien e Pieri nello stato di Jonglei; a Leer nello stato di Unity; a Nasir nello stato dell'Upper Nile; a Aweil nello stato di Bahr el Ghazel; a Yambio nello stato del Western Equatoria e nella città contesa di Abyei nello stato del Southern Kordofan.

lunedì 21 aprile 2008

Big Band of the Bulgarian National Radio : omaggio a Frank Sinatra - In Italia dal 7 agosto 2008


Le più belle musiche di Frank Sinatra

interpretate da solisti e da una band d'eccezione

nel decimo anniversario della scomparsa

BIG BAND è un nome magico nel mondo della musica pop e jazz bulgara. I pionieri leggendari Asen Ovcharov e Bozhidar Sakelarov sognavano una grande jazz band. La band più popolare negli anni 1940 e 1950 in Bulgaria aveva un nome che rivelava tutto: “The Optimists Jazz Band”. Entusiasmo, vigore e amore giovanile per la musica jazz, a cui si guardava generalmente con gran sospetto, e che veniva considerata di seconda categoria, questi erano i principi che motivavano fortemente i musicisti a creare una big band veramente professionale. E quando il sogno si avverò nel 1960 alla Radio Nazionale Bulgara, era quasi impossibile pensare che quell'orchestra sarebbe rimasta l'unica del suo genere fino a tutt’oggi in Bulgaria.

La Big Band della Radio Nazionale Bulgara prese il via con lo swing e con questo stile esuberante si definì il carattere e l'immagine dell'orchestra negli anni. Le mode tendono ad essere piuttosto evasive nella musica popolare e leggera, e l'orchestra doveva affrontare la sfida dei capricci della moda. Ma i musicisti della band evidentemente si sentono a loro agio quando sentono e suonano il conosciuto ritmo dello swing, anche se oggi la Big Band ha musicisti di differenti generazioni che suonano fianco a fianco. Non importa che i più giovani tra i musicisti d'oggi non erano nemmeno nati al tempo quando l'orchestra vinse la sua prima medaglia d'oro ad Helsinki nel 1962.

La Big Band della radio trascorre di solito i suoi giorni nello studio di registrazione, poiché i programmi della Radio Nazionale necessitano un continuo riempimento di canzoni e pezzi strumentali. Ed ancora numerosi appassionati serbano affettuose memorie dai tours della Band in Russia, Svizzera, Jugoslavia e Germania, e gli esperti non hanno risparmiato gli elogi per l'apparizione della Band nel prestigioso Jazz Fair ’89 a Zagabria e nel Nishville ’97 International Jazz Festival a Niš. Non c'è quasi stata un'esecuzione pubblica, un'iniziativa o un avvenimento nel campo della musica pop in Bulgaria, che non abbia avuto una relazione, in un modo o in un altro, con la Big Band della Radio Nazionale Bulgara. I 30 anni di esistenza del festival “Orfeo d'Oro” di rinomanza internazionale sarebbero stati impensabili senza la Band. Lo stesso vale per la Canzone pop dell'anno, il più popolare concorso televisivo della Bulgaria.

Un gran numero di musicisti sono stati membri della Big Band in questi 43 anni, interpreti, compositori, arrangiatori, cantanti. Ognuno di loro ha dato il proprio contributo al successo della Band. Quando parliamo della Big Band della Radio Nazionale Bulgara, ogni tentativo di enumerare quei musicisti trasformerebbe tale contributo in una genuina enciclopedia della musica pop bulgara dagli anni 1960 in poi. E tuttavia non possiamo omettere di menzionare quelli che hanno guidato e condotto la Band nella creazione della sua immagine unica, si citano: i primi direttori d'orchestra Jules Levy, Benzion Eliezer, Emil Georgiev, e in particolare Milcho Leviev, le cui splendide composizioni e visioni innovative hanno elevato la Band ad un livello, che sembrava del tutto impensabile oltre la Cortina di ferro. Il resto fu fatto da Villy Kazassian. Egli era tra i fondatori della prima band, nonostante avesse cominciato la sua carriera come pianista. Dopo poco tempo fu promosso ad assistente-direttore d'orchestra, e dopo che Milcho Leviev emigrò negli USA, Villy Kazassian prese la direzione, e fu a capo della Big Band della Radio Nazionale Bulgara per oltre 30 anni. Villy Kazassian è noto innanzitutto per la suo enorme professionalità e apparenza artistica.

I classici e gli evergreens si alternano con originali brani bulgari in stili diversi. I cantanti Stefka Onikyan, Evelina Balcheva, Hilda Kazassian e Vasil Petrov sono costantemente presenti nei cartelloni concertistici della Band. Lo straordinario musicista bulgaro Teodosiy Spasov, che suona il kaval (flauto del pastore), sebbene abitualmente appare da solista o come parte di combos, non perde mai l’opportunità di suonare con la Big Band della Radio Nazionale Bulgara. Tutti gli artisti ospiti hanno espresso il loro piacere e la loro soddisfazione di suonare con la Big Band. L'eminente pianista e compositore ungherese George Vulcan ha detto: “Sono stato molto sorpreso quando ho ascoltato di nuovo questa band. Io ho suonato con essa alcuni anni fa, ma ora, oggi, semplicemente non ho potuto riconoscerli, la loro esecuzione è stata così vicino alla perfezione.”

L'attività principale della Big Band è registrare per la radio. Il repertorio dei brani musicali registrati dalla fondazione della band è di oltre 1.000 pezzi di musica pop e jazz di autori bulgari e stranieri. Molti dei concerti della band sono stati trasmessi dal vivo nelle TV.

Dalla stagione musicale 1998–1999 la Big Band è diretta dal pianista e direttore d'orchestra Yanko Miladinov. Il Maestro Miladinov ha rinverdito il repertorio e portato nuova vita alla compagine, trovando e impiegando giovani di talento, cantanti e strumentisti. Dal 2001 in poi la Big Band partecipata ogni anno ai Festival Internazionali di Jazz a Bankya e Bansko in Bulgaria.

sabato 19 aprile 2008

Paul van Dyk feat Jessica Sutta - White lies(official video)

http://www.youtube.com/watch?v=BpPEt6xM0fQ
http://www.youtube.com/watch?v=zHzLWLFTPPI
http://www.youtube.com/watch?v=GXjNsdV7Mc0

giovedì 17 aprile 2008

MOSTRA PAOLO MAZZANTI A TOLENTINO



TOLENTINO (MACERATA - ITALIA) Il Museo Napoleonico di Palazzo Parisani-Bezzi ospita una importante mostra. Infatti dal 18 aprile sarà allestita una personale dell’artista Paolo Mazzanti intitolata “Energia del Tempo”.
Questa mostra fotografica di apertura del Ciclo di Arte Contemporanea 2008 “Tra Memoria e Futuro” ed inserita nel cartellone “Spazio _01” promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Tolentino, sarà inaugurata venerdì 18 aprile alle ore 18 alla presenza dell’artista e del critico Leo Mattarella.
Paolo Mazzanti, architetto pesarese, è uno dei fotografi più apprezzati a livello mondiale. Ha esposto le sue opere nei più importanti musei di tutto il mondo ed ha partecipato alle più famose rassegne internazionali ed ai concorsi più prestigiosi. Le sue ricerche e progetti grafici si realizzano nella fotografia contemporanea, le sue trasformazioni e le sue relazioni con il paesaggio. Ha lavorato in passato come editore di foto commerciali di testate professionali. In questi ultimi anni ha tenuto mostre a Londra, Bologna, Crans Montana, Modena, Genova,New York, Shangai, Miami, Pesaro, Spoleto, Pechino, Atlanta, Cuneo ed altri importanti città.
Come scrive il critico Leo Mattarella, nel testo del catalogo pubblicato in occasione dell’esposizione tolentinate, le fotografie di Mazzanti scoprono la vita segreta delle cose che vengono inquadrate dall’artista osservandole a lungo e cogliendo, pazientemente ,ciò che, piano piano, queste gli rivelano.

“Energia del Tempo” mostra personale del fotografo Paolo Mazzanti.
Organizzazione Assessorato alla Cultura del Comune di Tolentino.
Orari di apertura al pubblico dal 18 aprile al 18 maggio: dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19. Ingresso libero.
Ufficio Stampa: Luca Romagnoli tel. 335.475004

ESCE LA "CONGIURA" ROMANZO DI DAVIDE MOSC

IL ROMANZO SULL'INTRIGO POLITICO PIÙ FAMOSO DELL'ANTICHITÀ

"Nessuno può indovinare
di chi è il sangue
mescolato al vino.
L'uomo leva la coppa
e la svuota
in un solo sorso.
I congiurati lo imitano.
Ora sono legati gli uni agli altri.
Per Roma."


La "Congiura" a cui si riferisce il titolo del nuovo romanzo di Davide Mosca (Mursia, pagg. 408, euro18,00) è la più famosa di tutti i tempi, la congiura di Catilina sulla quale, ancora oggi, gli storici si arrovellano: vero tentativo rivoluzionario, come ha tramandato Cicerone, o solo uno dei tanti episodi della lotta politica della Roma del I secolo a. C.?Nelle zone d'ombra di questa vicenda storica Davide Mosca ha costruito un avvincente romanzo noir mandando in campo a ficcanasare un detective fuori dal comune: Mamerco Mamilio, detto Frangipatti, o Fischione oppure Conto aperto, tanto per non lasciare dubbi sulla sua inaffidabilità che gli è costata, per mano di Cicerone, un duro esilio nelle paludi di Ostia. Ma è proprio l'arpinate a richiamarlo dall'esilio per affidargli l'incarico di indagare su una presunta congiura ai danni dei consoli. Cicerone vuole infatti compiere un'impresa che lo renda famoso quanto i generali che scorrazzano per l'Europa, e l'incauto Mamerco sarà il suo strumento. Mamerco si piega riluttante alle richieste di Cicerone e, al termine di un?indagine avviata a Tarragona dal governatore di Spagna Pisone, finirà per incappare nelle trame di Catilina dietro cui si intravedono coloro che di lì a poco diventeranno i padroni di Roma: Cesare, Pompeo e Crasso.Davide Mosca ha compiuto un interessante esperimento strappando il genere storico al solito cliché, grazie a uno stile fortemente caratterizzato - ricco di echi novecenteschi, ma anche di suggestioni postmoderniste e pop. Mosca, inoltre, ha saputo coniugare una sapiente ricostruzione della temperie storica con atmosfere e sensibilità moderne sorprendentemente adatte a ritrarre l'antichità classica, quasi che la Roma di quei tempi possa uscire dalla censura levigata ed elegante dei libri di storia per farsi viva e pulsante. Mamerco è un Marlowe ante-litteram appena poco più lurido e inquieto, ma paradossalmente più colto e profondo, il mellifluo Cicerone è l'antesignano del politico spregiudicato e mediocre in tutto tranne che nella capacità di parlare, Catilina è l'idealista misterioso e carismatico. Il romanzo non è solo un'accattivante e plausibile ricostruzione della congiura di Catilina, ma anche un giallo di grande tensione che si dipana tra i lupanari e il Senato di Roma, tra il sangue e l'amore mercenario, tra il gioco d'azzardo e i sicari in un racconto teso e ricco di colpi di scena che alla fine svelerà il vero responsabile del fallimento della congiura.
Davide Mosca, nato a Savona nel 1979, è laureato in Storia antica e vive a Milano. Impegnato a vario titolo con guantoni, cavalli e palloni, nel tempo libero lavora nel mondo dell?editoria. Ha esordito nella narrativa nel 2001 con Le parole che cadono nel vuoto non fanno rumore. Con Mursia ha pubblicato Silla. Il figlio della fortuna (2003) e Silla imperator (2006).

Musei da gustare:l'essere e il benessere

Cos’è il gusto ? Tra le tante cose è anche piacere




19-20 aprile:‘Il Gusto di star bene’ a Modena



MODENA (ITALIA)E proprio da qui bisogna partire per cogliere il senso profondo della quarta edizione della manifestazione Musei da gustare, l’iniziativa che la Provincia di Modena propone con successo fin dal 2005 e che coinvolgerà i musei del Sistema modenese.
L’edizione 2008 ruota attorno al ‘Gusto di star bene. Con se stessi, con gli altri, con l’ambiente’ e per due giorni, il 19 e il 20 aprile, farà di Modena una grande fucina di eventi in cui l’esperienza del gusto non consocerà confini: dalla possibilità di assaporare cibi particolari in circostanze inusuali come il gioco, la musica, il dialogo, il teatro, l’ascolto, il laboratorio, fino al pensiero creativo. La sfumatura salutista, riferita alla piacevolezza e al carattere benefico dello stare insieme, è motivata dal legame con Ifoam 2008, il convegno mondiale sul “Biologico” che si terrà a Modena dal 16 al 20 giugno.
Personaggi di rilievo nei campi dell’arte, della letteratura e del teatro, educatori, giornalisti ed esperti di benessere in tutte le sue sfumature porteranno il proprio bagaglio di conoscenza ‘sotto la Ghirlandina’ per offrire allo spirito la dolce materia del gusto …
Momenti di riflessione e di gioco con “I giorni dell’orso” al Museo della Bilancia di Campogalliano, mostre “per tutti i gusti” come “La Ferrari e le donne” alla Galleria Ferrari, conversazioni sul “gusto” e il simbolismo del colori nella preziosa quadreria della Galleria Estense, conferenza sull’ importanza del corpo e del sentire nel processo di apprendimenti, laboratori di Aikido al Museo della Figurina, eventi enogastronomici, degustazione di cacao nel Parco archeologico della Terramara di Montale, dove a essere fuso, anziché il bronzo, è il cioccolato e presentazioni di volumi. E ancora, erboristeria, cultura del biologico e del benessere, gemellaggi con altri musei italiani che si legano tematicamente a quelli del territorio, dal “gusto del pane antico”, del miele e della frutta, delle erbe con “In giardino con Pasolini” al Museo dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Spilamberto.
Ma non finisce qui. Una miriade di esposizioni e di iniziative per sottolineare le infinite sfaccettature del ‘gusto di star bene’. Musei da gustare intende sottolineare la valenza dei musei come luoghi che possono essere assorbiti piacevolmente attraverso i sensi, in controtendenza rispetto alla tradizione che li concepisce principalmente come scrigni del sapere, in una visione ludica e aperta di contesto ideale in cui sperimentare e condividere i diversi “gusti” della vita.

LINK DIRETTO: http://www.ellastudio.it/articolo-2352.htm
Per informazioni: Ufficio stampa Provincia di Modena
Tel. 059 209286
E-mail: ufficiostampa@provincia.modena.it
Sito web: http://www.provincia.modena.it/
http://www.museimodenesi.it/

MATIA BAZAR IN CONCERTO A SARNANO (MACERATA -ITALIA)

CONCERTO
DATA ZERO
DEI
MATIA BAZAR
PALASPORTI SARNANO
MACERATA - ITALIA
30 aprile 2008
ore 21:30
ORGANIZZAZIONE ELITE AGENCY SRL
VIA MAMELI 4 MORROVALLE
INFO 0733/865994 328 0851851

The TommyTV online experience

AMSTERDAM, April 16 /PRNewswire/Tommy Hilfiger continues to bring music and fashion together with theglobal launch of TommyTV (http://www.tommytv.com), an online evolution of theHilfiger Sessions music series, staged in creative collaboration with SonyBMG Europe, that brings the excitement of live music to audiences around theglobe.TommyTV, which goes live today, builds on the existing success of TheHilfiger Sessions, a series of established and successful music events. TheHilfiger Sessions feature high profile artists playing with new and upcomingtalent in intimate gigs in cities around the world, with recent Sessionstaking place in Madrid, Berlin and Amsterdam hosted by artists such as WyclefJean and Kelly Rowland.

Alongside featuring globally renowned superstars and up and coming newtalent, TommyTV will also offer music fans many other community andinteractive options. The multimedia platform will stream across foursegments, utilizing state-of-the-art Papervision3D technology to furtherenhance the online viewing experience.

Sessions- Unique live clips- Exclusive backstage footage (rehearsals, interviews)- Session photos- Information on upcoming sessionsAuditions- A new channel for new and upcoming talent- The ability to upload your own music- CompetitionsArtists- Premium content from SONY BMG's archives- Including live performances and interviews with artistsMy TommyTV- Create playlists of your favourite TommyTV clips- Manage your own account- Subscribe to a regular news updateTO VIEW VIDEOS: http://www.tommytv.com/presskit

CHI SARà IL MIGLIOR CHEF EMERGENTE DEL CENTRO E DEL SUD ITALIA 2008?


L'idea strategica del lìder maximo dell' enogastronomia italiana Luigi Cremona, si concretizza: sono pronte le Nomination per i due Premi al Miglior Chef Emergente del Centro (con la prima edizione) e del Sud (terza edizione), con la promessa entro fine anno di un’ edizione del Nord.Ben 46 giornalisti esperti del settore appartenenti alle principali guide gastronomiche e quotidiani delle regioni interessate, e anche della Rai TV, dopo essersi a lungo confrontati, hanno scelto! Un elenco lungo e importanteIn Toscana, Giuseppe Calabrese, Aldo Fiordelli, Massimo Lucchesi, Elisia Menduni Paolo Pellegrini, Guido Ricciarelli Leonardo Romanelli, Enrico Viviano Per il Lazio i giornalisti ed esperti Giacomo A. Dente, Francesca Alliata Bronner,Clara Barra, Pietro Di Lazzaro, Sandro Marini Antonio Paolini, Fabio Turchetti, Luca Zanini. Per il resto del Centro Italia, i giornalisti ed esperti Antonio Attorre, Antonio Boco, Alessandro Bocchetti, Maria Corona, Roberto De Viti, Massimo Di Cintio, Antonio Paolini, Simone Rossi, Pierpaolo Rastelli.


Per la Campania i giornalisti ed esperti Rosaria Castaldo, Antonio Corbo, Antonio Fiore, Bruno Gambacorta, Tommaso Esposito, Luciano Pignataro e Santa di Salvo.Per la Puglia i giornalisti ed esperti Nicola Campanile, Vittoria Cisonno, Antonella Millarte Michele Peragine, Pasquale Porcelli, Vincenzo Rizzi.Per la Sicilia i giornalisti ed esperti Nino Aiello, Fabrizio Carrera, Antonio Casa, Alberto Cicero, Umberto Ginestra, Massimo Lanza, Luigi Salvo.L’anno scorso il Premio al Miglior Chef Emergente del Sud ha visto vincere Salvatore Candiano della Locanda di Don Serafino ha ricevuto conferma del suo talento da parte delle migliori guide. Il Premio al miglior Chef Emergente del Sud si confermerà momento fondamentale per capire l’ evoluzione della nuova cucina del Sud. Le location dei Premi saranno: per il Centro, nella lounge di Cooking for Olive Oil (Medoliva 2008) al Centro Congressi di Arezzo. Per il Sud, nella Lounge di Cooking for Wine (Vitigno Italia 2008) alla Mostra D’ Oltremare di Napoli.Dopo l’ elenco dei protagonisti “intellettuali”, quello degli artefici materiali, gli Chef, uscirà a brevissimo! Intanto noi ci prepariamo…DOVECentro Affari e Congressi di Arezzo17,18,19 maggio 2008Orario: 11-19www.medoliva.itwww.centroaffariarezzo.itMostra d’Oltremare di Napoli 26-27-28 maggio 2007Orario: lunedì e martedì ore 10-20, mercoledì ore 10-17www.vitignoitalia.it

mercoledì 16 aprile 2008

PERCFEST - la Festa Europea delle precussioni

SAVONA (ITALIA) Dal 24 al 29 giugno 2008, Laigueglia ospiterà la tredicesima edizione del PercFest (La Festa Europea delle percussioni), un appuntamento prestigioso e di alto livello artistico nel quale anche quest'anno si esibiranno importanti artisti del panorama italiano ed internazionale.
Il PercFest ospita due rassegne:
- Suoni, Sogni, Immagini nelle Notti di Mezza Estate (festival jazz)
- Memorial Naco (concorso internazionale per percussionisti creativi, con corsi didattici, seminari Internazionali di percussione e cultura musicale)

Per sei giorni, l'incantevole località ligure si trasformerà in una vera e propria città della musica.
Nel corso della settimana, l'offerta musicale, più di "CENTOVENTIEVENTI" completamente gratuiti, sarà a tutto campo e non si limiterà ai concerti del festival jazz (con artisti del calibro di Kenny Barron, Roberto Gatto, Rossana Casale, i Doctor 3, Dado Moroni, Gino Paoli, Enrico Rava, Danilo Rea, Rosario Bonaccorso, Jermy Pelt), ma coinvolgerà le migliaia di appassionati ed i turisti con il Memorial Naco, una serie di iniziative musical-didattiche (circa venti ogni giorno) che inizieranno al mattino sulla spiaggia e termineranno a notte fonda nei locali dove si svolgeranno le jam session .

in allegato comunicato stampa e programma dettagliato della manifestazione


Antonella BeggiatoUFFICIO STAMPA MAYBE

martedì 15 aprile 2008

A Painting a Day

Bedtime Stories
oil on gesso panel
7x5"

Click here to buy this painting

I'm a British artist living in the USA. In addition of showing my work in fine art galleries in Britain and America, I do what is known as 'A Painting a Day'. These little studies are usually smaller than 7" and are completed in one go. They are often studies for larger paintings or 'warm ups'.

I price these very low - starting from just $40 so they are accessibly priced for most budgets. My gallery price range is $300 to $6000 - so these little pieces are a bargain. My work can be found in collections internationally, and I was the subject of award-winning documentary, 'High Art' in 2005.

This is one of my painting a day studies, 'Bedtime Stories' 7x5", oil on gesso panel. It is signed, and was created using the finest French oil paints and Walnut oil medium. I can ship anywhere in the world - these paintings don't weigh much so shipping to Europe can be as little as $6.00.

The subject is my young niece, Ellie, and this is part of an ongoing series of studies for larger paintings on the theme of 'home'. She was actually 'reading' to me at the time!
You can read about these paintings on my daily blog at:
www.shelleyhocknell.blogspot.com

or visit my website for larger paintings at

www.shelleyhocknell.com

L'Escalade, Read a review en francais in a French climbing magazine

BALKAN MAGIC IN ITALIA A LUGLIO


Bulgarian Legend al Royal Albert Hall, un'insieme di ginnaste olimpioniche con le più belle e straordinarie melodie dei Balcani. Uno spettacolo eccezionale. Assolutamente da vedere!"Riz Lateef, BBC London


La leggenda del mito di Orfeo ed Euridice è rappresentata con una vistosissima coreografia capace di portare il pubblico oltre i limiti dell'immaginazione, combinata con una musica che conduce dai Balkani all'Oriente...

Conte Dino: Salute: Per la prima volta in Italia, a Capri, il Congresso Internazionale di chirurgia dell'obesità

Conte Dino: Salute: Per la prima volta in Italia, a Capri, il Congresso Internazionale di chirurgia dell'obesità

volevoesserepasolini.com

Oliviero Beha

PIERPAOLO PASOLI e UNGARETTI

Al teatro Ex Gil di Mestre (VENEZIA - ITALIA), giovedì 17 Aprile alle ore 21.00 andrà in scena, per la Rassegna FUORI CONTESTO, organizzata dal Comune di Venezia, Beni, Attività e Produzioni Culturali, Teatri e Spettacolo in collaborazione con il Circuito Teatrale Regionale Arteven, lo spettacolo volevoesserepasolini.com di e con OLIVIERO BEHA

…OUT LIMITS ZONE…

Giovedì 17 Aprile ore 21.00

Giovedì 17 Aprile ore 21.00
OLIVIERO BEHA
volevoesserepasolini.com
di e con OLIVIERO BEHA
e con Matteo Alì e Tiziana Di Masi
regia di Beppe Arena
musiche originali di Valentino Corvino


Biglietti: intero € 12 - ridotto € 10 - Giovani a teatro € 2,50


Più di trent’anni fa, per aver descritto l’Italia contemporanea Pier Paolo Pasolini venne infilato in una busta di cellophane quasi fosse il reperto di un delitto ed etichettato come decadente. La sua morte cruenta completò l’opera di rimozione. Aspetta da allora che quella busta venga lacerata e quell’etichetta almeno spiegata. Nel frattempo i suoi libri hanno invaso i mercati specie giovanili di tutto il mondo,lasciando in Italia una strana scia di dubbi. Se aveva torto, qual è il motivo del suo perdurante fascino intellettuale e poetico? E se aveva ragione, se non se ne parla è forse proprio perché aveva ragione?
Ebbene, ho intenzione di lacerare quella busta non tanto dal punto di vista del poeta assassinato quanto dell’oggetto della sua descrizione di allora. Cioè l’Italia, ma di oggi. Vista dalla mia finestra, infatti, dalla finestra di una persona che fa comunque un lavoro pubblico, la realtà del mio paese mi sembra aver finalmente raggiunto e forse ormai superato Pasolini e le sue parole, aggiornandole quotidianamente in qualunque campo. E’ dunque, il mio, un “volevo essere Pasolini” che suoni preoccupazione e monito,sia pure in forma autoironica fino all’ilarità giacché -sostiene il Poeta-“l’allegria non è mai stupida”,che prenda spunto dai suoi testi per calarsi immediatamente nella palude-Italia.
E’ l’Italia del basso impero, della regressione culturale, della prostituzione accettata, promossa e valorizzata come forma di realismo cinico, della mercificazione più spinta in cui lavoro e denaro non hanno quasi più nulla a che fare l’uno con l’altro.
L’Italia che vive della tv ormai come fine di comunicazione di massa e non come mezzo, palcoscenico che tende a sostituire la realtà e a far ritenere una vita degna di essere vissuta solo se “pubblica”. E’ in una parola un’Italia che Pasolini prefigurava tentando di esorcizzarla e che invece ci ha travolto.
Metto dunque in scena il mio malessere per una degenerazione che ha decisamente oltrepassato il concetto pasoliniano di mutazione antropologica: allora lui lo trasfigurava poeticamente, oggi è la didascalia di ogni tipo di cronaca quotidiana. Ma poiché si tratta pur sempre di noi come materia prima, prima di essere ingoiati dalla palude forse va tentata qualche operazione di bonifica. Almeno a teatro…

Oliviero Beha


PREVENDITA E VENDITA BIGLIETTI
Prevendita biglietti per tutti gli spettacoli al Teatro Toniolo con orario 11.00 - 12.30 e 17.00 19.30, chiuso lunedì
con il circuito Vivaticket by Charta e nel sito http://www.vivaticket.it/
Vendita al Teatro Ex Gil il giorno dello spettacolo dalle ore 20.00.

INFORMAZIONI
dalle ore 9.00 alle 13.00 sabato e domenica esclusi
· Teatro Ex Gil tel. 041.988224
· Teatri e Spettacolo tel. 041.3969230 - 3969220

http://www.teatroexgil.info/
http://www.culturaspettacolovenezia.it/
http://www.arteven.it/

GIOVANI A TEATRO con € 2,50
È necessario prenotare i biglietti per gli spettacoli utilizzando il call center al numero verde gratuito 800831606. Esibendo la Giovani a Teatro Card alla biglietteria del teatro si riceverà il biglietto d’ingresso al costo di € 2,50.
Info http://www.giovaniateatro.it/

RIDUZIONI
Fino ai 26 e dai 65 anni. Altre riduzioni presso le biglietterie.
Per i diversamente abili anche l'accompagnatore avrà diritto al biglietto ridotto..
Per l’acquisto di biglietti ridotti è necessario presentare in biglietteria il documento della persona avente diritto alla riduzione.

SAN SEVERINO: CONTO ALLA ROVESCIA PER IL MONDIALE DI MOTOCROSS MX3

SAN SEVERINO (MACERATA - ITALIA) Mentre proseguono i lavori di messa a punto dell’impianto del “San Pacifico”, la macchina organizzativa della 3^ prova del Campionato del mondo di motocross MX3 entra nel vivo per la migliore riuscita dell’evento, in programma – come noto – sabato 26 e domenica 27 aprile a San Severino. I dettagli sulla gara, i protagonisti, gli sponsor e i retroscena dell’appuntamento iridato saranno illustrati ai media locali e a quelli nazionali specializzati (ma anche alla cittadinanza che vorrà intervenire) nel corso di una conferenza stampa che si terrà venerdì 18 aprile, alle ore 18, nella sala consiliare del palazzo comunale, in piazza del Popolo, a San Severino. Non solo fra gli addetti ai lavori cresce comunque l’attesa per la prova del Mondiale che, come prevede il calendario, è abbinata alla terza gara del Campionato europeo di motocross MX2.

ROBERTO IL CUMMENDA DAL GRANDE FRATELLO AL GREEN


Il Green Leaves di Porto Recanati (MACERATA - ITALIA) si prepara a vivere un weekend di grande festa con l’arrivo, sabato 19 aprile, del personaggio top del Grande Fratello 8: Roberto Mercandalli, ovvero, il Cummenda. In esclusiva per il locale gestito da Alberto Merli – Mattia e Edo Ascani, alla sua prima uscita regionale, ospite del Green Leaves, il personaggio più discusso del momento del Grande Fratello 8. C’ è grande attesa anche da parte di chi ha seguito poco il Reality in quanto Roberto è riuscito in poco tempo a far parlare di se nel bene e nel male e sono tantissimi i curiosi ve vorranno conoscerlo di persona, e l’occasione più vicina è appunto questo sabato. Roberto si definisce elegante, particolare, un’incarnazione dello yuppie anni ’80. Gli amici lo chiamano “il cummenda” e se di primo impatto può sembrare uno sbruffone, conoscendolo meglio si rivela un ragazzo sensibile e altruista. Gli piace curare nei minimi dettagli il suo look e veste solo abiti sartoriali per lui la grammatura di una giacca è un particolare di estrema importanza. Nonostante la giovane età, non ama molto le discoteche e preferisce la musica italiana anni ’70, ’80.
Sarà veramente curioso scoprirlo nelle vesti di personaggio acclamato e sentire i suoi ultimi commenti sulle vicende che lo hanno reso vero protagonista del papà di tutti i reality.
Il Green Leaves va avanti con la sua speciale programmazione primaverile con domenica 20 aprile l’appuntamento dedicato ad un grande partner della notte: Vodka Esquisite, un party conosciuto in tutt’Italia e al quale il Green ha voluto dedicare la giusta attenzione come sottoline il coordinatore Marco Rapanelli. La domenica fashion Green vede alla consolle Gianluca Jay – Oriano the Voice e Alessandrino.

E' MORTA LA SINISTRA ITALIANA?

Forse è morta la sinistra italiana, strangolata da due megapartiti che forsenon rappresentano nessuno, nemmeno loro stessi. Ma come in guerra anche in politica quello che conta è vincere. Chi vince può raccontare la storia come vuole.

Lotterie sportive in Nigeria con nuovi sistemi GPRS e touch-screen

NSL – National Sports Lottery, la principale organizzazione di lotterie nigeriana, ha scelto i terminali portatili Ingenico per l’emissione dei biglietti delle lotterie sportive

Ingenico, leader mondiale per la produzione di terminali di pagamento e di sistemi sicuri per la gestione di transazioni elettroniche, ha siglato un contratto di rilevanza storica con NSL - National Sports Lottery, l’organizzazione nigeriana delle lotterie sportive, per la fornitura di migliaia di terminali mobili GPRS dedicati all’emissione di biglietti delle lotterie realizzate da NSL e correlate agli eventi sportivi mondiali.

NSL (www.nationalsportslottery.com) ha scelto di equipaggiarsi con terminale portatile Ingenico i8550, dispositivo multifunzionale da esterno, con collegamento cellulare GPRS e lettore ottico integrato per la lettura dei codici a barre dei biglietti delle lotterie. La scelta è principalmente dovuta alla valutazione della robustezza del prodotto, che ben si adatta ad un impiego esterno e in ambienti difficili, come quelli dei paesi africani, e della sua flessibilità applicativa. L’impiego del terminale i8550 nel settore del gaming è confermato dalla pluriennale esperienza (le prime installazioni furono realizzare nel 2004 con la ONCE, l’organizzazione spagnola per il supporto delle persone non vendenti, che è anche uno dei maggiori organizzatori di lotterie in quel paese).

Il terminale è particolarmente adatto alle applicazioni nel settore del gaming: considerato come un robusto terminale palmare avente integrati touch-screen a colori, lettore di bar code e sintetizzatore vocale, i8550 ha in più tutte le caratteristiche per gestire in modo sicuro e certificato le transazioni di pagamento conformi ai nuovi standard internazionali EMV (lettore di carte, stampante e collegamento GPRS ai centri autorizzativi). Risulta così possibile, all’interno di un solo dispositivo, emettere il biglietto, segnalare in tempo reale al Centro Servizi il numero del biglietto emesso ed effettuare anche il pagamento con carta di credito. Il tutto attraverso un unico terminale portatile GPRS, gestibile liberamente, senza vincoli di alimentazione, di rete e di installazione.

La consegna dei terminali è già iniziata nel corso del 2007, ma proseguirà per tutto il 2008 fino a raggiungere le 50.000 unità. La fornitura prevede anche la realizzazione del software applicativo e dei servizi di manutenzione e assistenza dei terminali.

Odunlami Kola-Daisi, CEO di NSL, al momento dell’annuncio del progetto alla stampa, ha affermato: “NSL ha deciso di fare ingenti investimenti, dell’ordine dei 40 Milioni di Euro, per realizzare un’infrastruttura per la gestione informatica delle lotterie. La scelta di i8550 è andata nella direzione del prodotto più affidabile e che garantisce i minori costi di manutenzione e gestione”.

Philippe Lazare, CEO di Ingenico, conferma l’attenzione di Ingenico per il crescente settore del gaming e per tutte le iniziative che stanno nascendo nei paesi emergenti: “Questo importantissimo contratto viene firmato proprio in un momento storico in cui Ingenico è impegnata a stimolare e accrescere la propria presenza sui mercati dei paesi dell’area africana e asiatica. E’, quindi, per noi un successo esemplare di come si possano affrontare nuovi mercati con soluzioni complete, innovative e ritagliate su misura per le esigenze locali”.

HA VINTO SILVIO BERLUSCONI E IL CARROCCIO


E' Silvio Berlusconi e il suo PDL a vincere le elezioni politiche italiane, ora speriamo che sia meglio di quello che sembra. Intanto la Sinistra, i socialisti e numerose altre correnti politiche sono sparite: non saranno né al Parlamento né al Senato.
Ci sarà parte della società civile orfana, una crisi economica e un governo apparentemente forte.

lunedì 14 aprile 2008

SMILE AND THE WORLD SMILE TOO

Ci dicono sempre che dobbiamo sorridere, così ci sorriderà tutto quello che ci circonda. I prati fioriranno, le nuvole spariranno e la vita sarà come tuffarsi in bellissimo mare blu.

MADONNA "MI DIVERTO A COMPORE CON TIMBERLAKE

La popostar americana dichiara di di divertirsi a comporre con con Timerlake ed a volte è meglio di una seduta psicanalitica. Dunque anche Madonna ha scopperto che quando le cose si fanno divertendosi sono più belle e fanno bene anche a chi le fà. Potrebbe essere un messaggio per i nostri politici in attesa di scoprire i risultati delle Elezioni Politiche.

BEYOND THE PORTALS AT GX GALLERY LONDON

Beyond The Portals by Massimiliano Cacchiarelli Principi
Private View: Friday 11/04/2008 07:30 pm
Exhibition Continues: 12/04/2008 - 08/05/2008
The works of the Italian artist and sculpture Massimiliano Cacchiarelli Principi witnessess a real religious devotion to the search for truth and knowledge.
This exciting exhibition of both his paintings and sculptures give the spectator an in depth look into this highly intellectual and sophisticated artistic mind.

ELEZIONI: LA RICETTA GIUSTA PER SFAMARE GLI ITALIANI

Abbiamo scoperto che l'elezioni possono avere anche un valore sociale e possono diventare food. Siccome il costo della vita è aumentato alcuni elettori hanno voluto fare buon uso della scheda elettorale: mangiarla. D'altronde un noto chef, Adrian Ferrà, nel suo ristorante serve solo carta. Ancora un avolta ci riscopriamo esterofili, peccato che i sapori non siano gli stessi del notissimo chef, ma anche le prenotazioni non sono così lunghe, in appena due giorni hanno potuto mangiare tutti.

giovedì 10 aprile 2008

NO WAR PLEASE

no war please
no war please, no war please
no war please, no war please, no war please,
no war please, no war please
no war please

FREE TIBET - BOYCOTT OLYMPIC GAMES

FREE TIBET
FREE TIBET
FREE TIBET
BOYCOTT OLYMPIC GAMES
BOYCOTT OLYMPIC GAMES
BOYCOTT OLYMPIC GAMES

FREE TIBET
FREE TIBET
FREE TIBET
BOYCOTT OLYMPIC GAMES
BOYCOTT OLYMPIC GAMES
BOYCOTT OLYMPIC GAMES

SOLIDARIETA' AL POPOLO TIBETANO DALLA GIUNTA DI NOVI LIGURE (ITALIA)

NOVI LIGURE (ITAIA) Nella seduta che si è svolta questa mattina, la Giunta Comunale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno in cui esprime solidarietà al popolo tibetano e invita il Governo italiano a farsi portavoce per una urgente soluzione della questione. Questo è il testo integrale del documento.LA GIUNTA COMUNALE DI NOVI LIGUREVISTA la grave situazione creatasi in questi ultimi giorni nei territori riconducibili al “Tibet etnico” dovuti ai numerosi scontri che, dalle informazioni diffuse dai media internazionali hanno provocato oltre un centinaio di morti;ADERENDO all’impegno assunto dal Consiglio Regionale del Piemonte nei confronti del Dalai Lama Tenzin Gyatso, recentemente in visita a Torino, di sostenere la decennale battaglia non violenta a sostegno di un dialogo con i cinesi al fine di ottenere un riconoscimento culturale della tradizione e della religione tibetana;CONSIDERATO che il Consiglio Comunale di Novi Ligure, nella seduta del 19 Febbraio 2001, approvò un ordine del giorno in cui si chiedeva al Governo e al Parlamento della Repubblica Italiana di dare attuazione alla risoluzione del Parlamento Europeo del 6 Luglio 2000 per garantire la piena autonomia dei tibetani in tutti i campi della vita politica economica, sociale e culturale;CONSIDERATO ALTRESI’ che nello stesso ordine del giorno il Consiglio Comunale di Novi Ligure si impegnava a mantenere esposta la bandiera tibetana all’interno della Sala Consiliare, almeno fino a quando il Governo della Repubblica Popolare di Cina non avesse concordato un nuovo status per garantire al Tibet piena autonomia;INVITA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA• a farsi portavoce per una urgente soluzione che veda la definitiva modifica della posizione dell’Autorità cinese nei confronti della questione tibetana, a cominciare dall’apertura al dialogo con il Dalai Lama e l’immediata sospensione della repressione dei manifestanti;• a porre con fermezza il problema del rispetto dei diritti umani al centro dei rapporti dell’Unione Europea con la Repubblica popolare cinese.dal Palazzo Comunale, 10 aprile 2008

Salute: Per la prima volta in Italia, a Capri, il Congresso Internazionale di chirurgia dell'obesità

Appuntamento internazionale dal 17 al 19 aprile a Capri, dove avrà luogo la terza edizione del Congresso dell’International federation for the surgery of obesity and metabolic disorders European Chapter.

Ospitato dal Grand Hotel Quisisana e coordinato dal Professore Luigi Angrisani, l’evento sarà in Italia per la prima volta e vedrà la partecipazione di oltre cinquecento professionisti già accreditati.
La malattia dell’obesità è il tema centrale del Congresso che sarà l’occasione per un importante confronto fra l’Europa e l’America attraverso il contributo di medici e studiosi provenienti da tutte le parti del mondo. E’ fondamentale, infatti, riflettere sulle differenze di approcci e sulle conoscenze reciproche per un interscambio che possa sinergicamente orientare lo studio, la medicina e la ricerca verso importanti e nuove soluzioni nel campo della lotta contro l’obesità.
Sempre più diffusa e spesso settore di una non chiara informazione, l’obesità oggi è una malattia quasi endemica nel mondo occidentale (8-10% della popolazione) e ne soffrono circa un miliardo di persone.
L’Europa è uno dei paesi all’avanguardia in materia, dove equipe di medici e studiosi hanno costantemente lavorato nell’ambito della ricerca e dell’innovazione per contrastare questa patologia che, attualmente, colpisce più le donne rispetto agli uomini ed è sempre più preoccupante nei bambini e negli adolescenti. La Campania è tra le regioni più colpite con l’ 11.2% di obesi in età scolare.
Durante i tre giorni del Congresso i più importanti esperti del settore si incontreranno per discutere sulle nuove tecniche, trattamenti e strategie che negli ultimi anni sono stati adottati in Europa e nel resto del mondo. Di questi, a sorpresa, molti arriveranno non solo dall’Europa ma, in particolare dall’America, dall’India e dal Giappone.
Si discuterà, in particolare, di diabete e la sostanziale possibilità di curarlo attraverso la chirurgia dell’obesità e sulla chirurgia plastica, talvolta impropriamente utilizzata per la riduzione del peso corporeo. La ricostruzione cosmetica, infatti, rientra in una fase successiva all’intervento sull’obesità e agisce per modificare gli inestetismi cutanei(pelli cadenti), causati dalla significativa perdita di peso, esito dell’intervento chirurgico.
Il Congresso propone, inoltre, una grande novità: il Simposio Ortopedico sull’obesità del 17 aprile all’Hotel “La Palma”, Orthopaedic issues in obese patient, presieduto dal Professore Donato Rosa dove si svolgerà un confronto fra i chirurghi dell’obesità e gli ortopedici per discutere, per la prima volta al mondo a un Congresso sull’obesità, sulla interrelazione tra obesità ed ortopedia.
Il programma, visionabile all’indirizzo web www.ifsocapri2008.com, prevede
numerosi incontri in cui si parlerà inoltre di tecniche di ricostruzione nonché dei temi e
delle tecniche più all’avanguardia nel campo.
Venerdì 18 alle ore 20.30 il social dinner & entertainment che prevede una frizzante
serata al famoso locale di Capri “Anema e Core”.

Ufficio Stampa Battage
Cristina Cennamo 340 – 5135781, Enrica Sbordone 339 – 2739070
info@battage.org 081 – 19579124 fax www.battage.org