martedì 14 aprile 2015

---------------------------------------
GIULIANO ROSSETTI
Uffici stampa & Comunicazione
T +39 3387509108 giuliano.rossetti@alice.it
---------------------------------------

    
  

SERATA DI GRANDE JAZZ AL SUPER 8 CON PAOLO FRESU E DANIELE DI BONAVENTURA 
16 aprile 2015 - ore 21.00
MULTIPLEX SUPER 8
Campiglione di Fermo

 Ingresso ridotto per i possessori della tessera di Marche Jazz Network,
rete marchigiana della musica creativa e del Jazz
150 concerti l'anno, 750 artisti, 50 comuni, 5 province ....
un progetto che comprende Ancona Jazz, Fano Jazz Network,
Tam- Tutta un’altra musica e Musicamdo Jazz 
  

Proiezione del film documentario 
"Quando dal Cielo...(Wenn aus dem Himmel...)"

 

INTRODUCE il film  il REGISTA FABRIZIO FERRARO 

al termine il protagonista DANIELE DI BONAVENTURA SUONERÀ ALCUNI BRANI tratti dal film

            Quale città meglio di Fermo avrebbe potuto ospitare la presentazione del Film “Quando dal Cielo...(Wenn aus dem Himmel...)” di Fabrizio Ferraro. Un lungometraggio ma anche un inno al jazz nazionale e internazionale che ha come protagonisti il pianista e bandoneonista fermano Daniele Di Bonaventura e il compositore, trombettista e flicornista Paolo Fresu. Ambedue jazzisti di fama mondiale.

            Chi segue Ancona Jazz, Fano Jazz Network, Tam tutta un’altra musica e Musicamdo Jazz, potrà assistere alla prima visione nazionale del  film “Quando dal cielo … (Wenn aus dem Himmel …)”, giovedì 16 aprile, alle ore 21.00, alla sala Multiplex Super8 di Campiglione di Fermo, e tutti gli appassionati di Jazz in possesso della tessera di Marche Jazz Network potranno usufruire di un ingresso scontato € 5.50 invece di € 7.50. Un biglietto che comprende buffet prima dello spettacolo, l’introduzione al cinema del regista Fabrizio Ferraro e il “concerto” del bandoneista fermano Daniele Di Bonaventura, che proporrà alcuni brani tratti dal film.

In un auditorium deserto, un luogo sospeso nel tempo e nello spazio, due tra i più importanti musicisti jazz, Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura, incontrano per la registrazione di un disco lo storico produttore della ECM Manfred Eicher. Qui, di fronte ad una platea spettralmente vuota, si sviluppa un lavoro artistico e artigianale in tutto analogo a quello di un laboratorio rinascimentale. Un lavoro nel quale la ricerca sul suono, l'esecuzione, la costruzione della struttura musicale, diventano espressioni di una fuga senza moto. Una fuga in cerca della visione per un pubblico a venire.

Il film è il racconto per immagini dell’incontro artistico tra Paolo Fresu, Daniele Di Bonaventura e lo storico produttore discografico tedesco Manfred Eicher, fondatore dell’Ecm, (etichetta di Monaco di Baviera) per incidere “In Maggiore”. Un incontro che si è sviluppato nell’arco di tre anni nei quali Fabrizio Ferraro ha filmato i due musicisti nel tentativo di individuare la genesi del processo creativo fino alla registrazione avvenuta nell'Auditorium della Rsi a Lugano. Il film è stato girato tra le Marche, a Fermo, città dove Di Bonaventura vive e lavora, Parigi, dove Fresu vive gran parte dell'anno, e Lugano, il luogo dove avverrà l'incontro con Eicher, negli studi di registrazione della radio Televisione Svizzera Italiana. Le registrazioni marchigiane sono state realizzate il 27 gennaio 2014 al Teatro dell’Aquila a Fermo. Una serata speciale, un concerto di beneficenza, articolata in due momenti di grande intensità, dove Daniele Di Bonaventura si è esibito come bandoneonista nel duo con Paolo Fresu alla tromba e poi come pianista nel trio composto da Yuri Goloubev al contrabbasso e UT Gandhi alla batteria. «Assistere al concerto di Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura sarà “come stare dentro un film. – affermava in un comunicato Giambattista Tofoni della TAM - E lo sarà veramente perché durante la serata verranno girate alcune scene del film “Figure musicali in fuga” (ora il titolo del lungometraggio è “Quando dal Cielo…”) che li vede protagonisti. Il film, per la regia di Fabrizio Ferraro è il racconto dell'avventura musicale di Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura e del loro viaggio verso Lugano, dove si incontrano con Manfred Eicher, "boss" della Ecm, una delle più importanti etichette del panorama discografico europeo, per registrare un nuovo album». Ora possiamo finalmente vedere il film, una ricerca catturata da Fabrizio Ferraro e restituitaci in immagini in grado di portare lo spettatore al centro del processo creativo. “Quando dal Cielo – Wenn Aus Dem Himmel” uscirà nelle sale il 16 aprile distribuito da Boudu/Passepartout. E al Multiplex Super8 ci saranno il regista e Daniele di Bonaventura. Il film è prodotto in collaborazione con Rai Cinema, Run to me Film e Opéra Films, il Comune di Fermo, la Fondazione Marche Cinema MultimediaMarche Film Commissione e con il sostegno del programma Media dell’Unione Europea.
Il film è stato presentato come evento speciale il 25 marzo scorso alla 37esima edizione Festival Cinéma Du Réel, al Centro Pompidou di Parigi.

biografie
FABRIZIO FERRARO è definito dai critici italiani più autorevoli come “uno dei cineasti italiani emergenti al tempo stesso più appartati e più sorprendenti…” Tutti i suoi film, in Italia, sono usciti in distribuzione in sala e vengono continuamente trasmessi dalla Rai, nelle notti di Fuori Orario, insieme ai film di Tarr, Fassbinder, Skolimowsky, Straub, Godard, Serra. I film: 2006/2008 – Tetralogia di film-studio sull’amatorialità, 2009 – Je suis Simone – La condition ouvrière, 2010 – Piano sul pianeta – Malgrado tutto, coraggio Francesco!, 2011 – Ethos (verrà presto il giorno in cui gli attori e le attrici non crederanno più, che le loro maschere e i loro costumi siano essi stessi), 2011 – Penultimo Paesaggio, 2013 – Quattro notti di uno straniero, 2015 – Wenn aus dem Himmel…, 2015 – Sebastian0. In post-produzione.
PAOLO FRESU inizia lo studio della tromba a undici anni nella banda musicale del suo paese natale, Berchidda, nella Sardegna nordorientale. Dopo varie esperienze di musica leggera nel 1980 scopre il jazz e nel 1982 inizia l’attività professionale registrando per la RAI sotto la guida di Bruno Tommaso. Nel 1984 si diploma in tromba presso il Conservatorio di Cagliari e vince i premi “RadioUno jazz”, “Musica jazz” e “RadioCorriere TV” come miglior talento del jazz italiano. Nel 1990 vince il premio “Top jazz” indetto dalla rivista Musica Jazz come miglior musicista italiano, miglior gruppo (Paolo Fresu Quintet) e miglior disco (“Premio Arrigo Polillo” per il disco “Live in Montpellier”), nel 1996 il premio come miglior musicista europeo attraverso una sua opera della Académie du jazz di Parigi ed il prestigioso “‘Django d’Or” come miglior musicista di jazz europeo e nell’anno 2000 la nomination come miglior musicista internazionale. Sono alcuni di una lunga serie di riconoscimenti in cui figurano anche le cittadinanze onorarie di Nuoro, Junas (Francia) e Sogliano Cavour, e la Laurea Honoris Causa conferitagli dall’Università La Bicocca di Milano. Docente e responsabile di diverse realtà didattiche nazionali e internazionali, ha suonato in ogni continente e con i nomi più importanti del jazz nazionale e internazionale degli ultimi trent’anni. Ha registrato oltre trecentocinquanta dischi, un’ottantina dei quali a proprio nome o in leadership, e con collaborazioni internazionali. Molte sue produzioni discografiche hanno ottenuto prestigiosi premi sia in Italia che all’estero. Nel 2010 ha aperto la sua etichetta discografica Tŭk Music. Ideatore e direttore artistico del festival internazionale Time in Jazz di Berchidda (ventisette edizioni svolte), è stato fondatore e coordinatore per venticinque anni dei Seminari Jazz di Nuoro, e ha diretto il festival internazionale di Bergamo. Autore di musiche per film, documentari, video, per la danza e il teatro, ha anche coordinato numerosi progetti multimediali collaborando con attori, danzatori, pittori, scultori, poeti, ecc. È attivo con una miriade di progetti che lo vedono impegnato per oltre duecento concerti all’anno, pressoché in ogni parte del globo.

DANIELE DI BONAVENTURA, Nato a Fermo (nelle Marche), compositore-arrangiatore, pianista-bandoneonista, ha coltivato sin dall’inizio della sua attività un forte interesse per la musica improvvisata pur avendo una formazione musicale di estrazione classica (diploma in Composizione) iniziata a soli 8 anni con lo studio del pianoforte, del violoncello, della composizione e della direzione d’orchestra. Le sue collaborazioni spaziano dalla musica classica a quella contemporanea, dal jazz al tango, dalla musica etnica alla world music, con incursioni nel mondo del teatro del cinema e della danza. Ha suonato nei principali festival italiani ed internazionali tra cui : Rumori Mediterranei a Roccella Jonica ’87 e ‘88; Jazz & Image di Villa Celimontana a Roma, Ravenna Jazz 2000 , Clusone Jazz 2001, Biennale Arte Venezia 2001; Sant’Anna Arresi Jazz 2004; Festival della Letteratura Mantova 2004; Cormòns 2005, Accademia Nazionale di Santa Cecilia Stagione Musica da Camera 2005-’06; Inghilterra – Music Hall Festival e Royal Festival Hall a Londra; Olanda – Music Hall a Leeuwarden; Germania – 30° Deutsches Jazz Festival a Francoforte; Berlin Jazz Festival; Spagna -Festa de la Mercè a Barcellona; Egitto – Opera House a Il Cairo; Norvegia – Olavsfestdagen a Trondheim; Francia; Svizzera; Portogallo; Brasile; Argentina; Slovenia; Croazia; Albania; Singapore; Stati Uniti e Sud Africa. Ha suonato, registrato e collaborato con: Enrico Rava; Paolo Fresu; A Filetta; Oliver Lake; David Murray; Miroslav Vitous; Rita Marcotulli; David Liebman; Toots Tielemans; Omar Sosa; Flavio Boltro; Joanne Brackeen; Greg Osby; Ira Coleman; Dino Saluzzi; Javier Girotto; Cèsar Stroscio; Tenores di Bitti; Enzo Favata; Aires Tango; Peppe Servillo; David Riondino; Francesco Guccini; Sergio Cammariere; Lella Costa; Ornella Vanoni; Franco Califano; Eugenio Allegri; Alessandro Haber; Omero Antonutti; Giuseppe Piccioni; Mimmo Cuticchio; Custòdio Castelo; Andrè Jaume; Tiziana Ghiglioni; Furio Di Castri; U.T. Gandi; Guinga; Riccardo Fassi; Frank Marocco. Nel 2003 per l’Orchestra Filarmonica Marchigiana ha composto, eseguito e registrato la “Suite per Bandoneon e Orchestra” commisionatagli proprio dalla stessa. Ha pubblicato più di 30 dischi con l’etichette discografiche ed edizioni: Via Veneto Jazz; Philology; Manifesto; Felmay; Amiata Records; Splasc(H); World Music; CCn’C Records; e per la Harmonia Mundi l’ultimo lavoro intitolato “Sine Nomine”. Le ultime collaborazione sono quelle con Miroslav Vitous, il quale lo ha chiamato a partecipare nell’ultimo cd intitolato Universal Syncopation II pubblicato dalla prestigiosa etichetta tedesca ECM. Sempre per la stessa etichetta ECM ha pubblicato l’ultimo lavoro intitolato “Mistico Mediterraneo” un opera condivisa con il gruppo vocale della Corsica A Filetta e Paolo Fresu.

6 commenti:

rumyana tosheva-grigorova ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
rumyana tosheva-grigorova ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
rumyana tosheva-grigorova ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
قمم التميز ha detto...

شركة تنظيف بالدمام
شركة كشف تسربات المياه بالاحساء
شركة تنظيف منازل بالدمام
شركة تنظيف بيوت بالدمام
شركة تنظيف فلل بالدمام
شركة تنظيف شقق بالدمام
شركة تنظيف خزانات بالدمام
شركة جلى بلاط بالدمام
شركة تنظيف بالخبر
شركة تنظيف منازل بالخبر
شركة تنظيف بيوت بالخبر
شركة تنظيف فلل بالخبر
شركة تنظيف شقق بالخبر
شركة تنظيف خزانات بالخبر
شركة جلى بلاط بالخبر
شركة مكافحة حشرات بالدمام
شركة كشف تسربات المياه بالدمام
شركة مكافحة حشرات بالخبر
شركة كشف تسربات المياه بالخبر

руми ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
مها ha detto...


شركة كشف تسربات المياه بالاحساء
كشف تسربات المياه بالاحساء
شركة عزل اسطح بالاحساء
شركة عزل خزانات المياه بالاحساء
شركه عزل مائى بالاحساء
شركة عزل حرارى بالاحساء
شركة عزل مائي وحراري بالاحساء
شركة مكافحة حشرات بالاحساء
شركة تسليك مجارى بالاحساء